Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

facebook-newsfeed
La notizia arriva direttamente da Facebook che il 18 Settembre ha annunciato due importanti cambiamenti apportati all’algoritmo del NewsFeed.
L’obiettivo da raggiungere è quello di mostrare ad ogni utente il contenuto giusto al momento giusto, in base ai trend. Ecco in cosa consistono gli updates:

Via libera ai Trending Topics

Facebook aveva già iniziato a parlare di mettere in evidenza i Trending Topic ed ora più che mai il NewsFeed ne verrà influenzato. Saranno, infatti, messi in evidenza i contenuti più discussi dagli amici e dalle pagine fan in relazione al trend del momento in modo da poter avere sempre tutti gli aggiornamenti presenti. I primi test hanno dimostrato che con questa modifica l’engagement di ogni post dovrebbe aumentare del 6%.

Sempre più importanza all’interazione

La seconda novità è che ora i post verranno valutati non solamente in base al numero di like e di interazioni varie che ricevono, ma anche in base a quando le ricevono. Pertanto se una pagina pubblica un contenuto e riceve molte interazioni in quel momento, Facebook darà al contenuto la priorità di apparizione del NewsFeed. Se invece il post avrà effetto a ‘scoppio ritardato’ il contenuto avrà priorità anche a distanza di tempo.
La questione interesserà anche lo Story Bumping, infatti Facebook si propone di riesumare per tutti quegli utenti che non amano lo scroll, i contenuti più interessanti e discussi anche a distanza di ore.

 

Non è ancora chiaro come si presenterà il nuovo NewsFeed all’utenza italiana dato che la sezione dei Trending Topic non è ancora diventata la regola ma anzi sembra quasi una leggenda metropolitana. Facebook avvisa che ci vorrà del tempo per integrare le nuove funzioni a livello globale, ma per i creatori di contenuti le cose non dovrebbero cambiare molto. La regola d’ora resta ancora una volta la stessa: creare contenuti di qualità.

 

Fonte immagine: Fusionserv.com

Commenti