fbpx

Molto spesso sul web si parla di trend in tempo reale, alludendo chiaramente ad un fenomeno che oggi molte aziende sui social network seguono nel loro piano editoriale: il real time marketing. Di seguito, in questo articolo, scopriremo quali sono le differenti tipologie di real time marketing, perché è importante oggi attuare delle strategie di real time marketing, quali possono essere i vantaggi nell’adottare una strategia di questo tipo, concludendo con delle best practice per mettere in pratica questa strategia.

Per comprendere meglio questo tipo di fenomeno, si può citare uno studioso famoso sul tema, quello di Altimeter, che stila delle linee guida sulle diverse strategie di real time marketing. Da questo studio si può notare come i diversi tipi di strategie si possono suddividere seguendo principalmente quattro variabili, su due livelli: proattiva / reattiva e pianificata / non pianificata.

Da qui emergono le sei tipologie di real time marketing, che vanno dai cosiddetti “Brand Events” alle “Breaking News” passando per altri tipi che scopriremo di seguito.

  1. Eventi di brand: in questa categoria si identificano tutti gli eventi organizzati dall’azienda, condivisi ovviamente in tempo reale, come il lancio di un nuovo prodotto, una conferenza o la partecipazione a fiere del settore.
  2. Eventi anticipati: ossia tutto quell’insieme di eventi che si possono pianificare in precedenza e che si possono segnare sul calendario e/o sul piano editoriale.
  3. Geolocalizzazione: sotto cui rientrano tutte le campagne marketing geoloalizzate, con la creazione ad hoc di determinati messaggi a seconda di dove si trovano gli utenti che rientrano nel target dell’azienda.
  4. Analisi predittiva: grazie all’analisi predittiva, e grazie alla raccolta di una grandissima mole di dati, si può capire come andare a intercettare un numero molto grande di utenti, su cui poi attuare strategie di remarketing o di brand awareness sia per l’azienda che per dei possibili prodotti.
  5. Interazione con i clienti: l’interazione continua con i propri clienti, in quell’atto chiamato “community management”, non è una tipologia pianificabile e richiede quindi una certa attenzione e una tempestività costante.
  6. Ultime news: con una richiesta più alta delle prestazioni, si chiede di creare contenuti originali, divertenti e che possano acquisire una certa viralità nei social network sfruttando l’appoggio su determinati argomenti. Questo viene considerato dai più come la strategia principale di real time marketing.

Ma perchè il real time marketing è così importante per i brand? Perchè le persone oggi hanno il bisogno di prendere decisioni in maniera semplice e veloce e le aziende dovranno adattarsi cercando di essere presenti nel momento giusto.

In questa tipologia di fenomeno, i due punti fondamentali per mettere in pratica una buona strategia di real time marketing, sono il tempismo, e la qualità del contenuto. Il brand deve entrare in topic di riferimento, prima che lo facciano gli altri, e deve farlo con un contenuto di qualità che possa creare valore in chi ne usufruisce. La sfida è quella di essere originali e autentici, cercando di capire quali contenuti rendono al meglio per poi poterli sponsorizzare.

Per tutti questi motivi, le nostre best practice in tema di real time marketing sono:

  1. cogliere al volo l’occasione di un avvenimento importante, facendosi comunque trovare preparati, documentandosi giorno dopo giorno.
  2. Creare contenuti di valore. Per farlo bisogna essere bene organizzati internamente e adottare un’adeguata strategia digitale che termina con un’azione concreta.
  3. Essere costantemente presenti sui social, partecipando alle conversazioni che si svolgono online.
  4. Trova il canale giusto per la tua comunicazione e differenziati dagli altri competitor.

Il real time marketing sui social network oggi per questo è molto importante, permette alle aziende di attirare nuovi clienti e di aumentare l’engagement degli utenti che già  interagiscono con le pagine social dell’azienda.

Condividi!

L'AUTORE

ALTRI ARTICOLI DI Nicola Ercolini