Photo credits: Digital Innovation Days

In questi giorni abbiamo avuto l’occasione di intervistare Eleonora Rocca, fondatrice dei Digital Innovation Days, evento che l’anno scorso erano i Mashable Social Media Days. Eleonora ci ha raccontato che cosa l’ha portata alla scelta di cambiare il nome dell’evento, quali sono le novità di quest’anno e il programma di speech e workshop. 

I Digital Innovations Days sembrano confermarsi, anche per l’edizione 2019, l’evento di riferimento per temi come innovazione, organizzazione e strategia.

Digital Innovations Days Eleonora Rocca

Ciao Eleonora! 

Ci siamo lasciate poco meno di un anno fa all’Università IULM, in occasione dei Mashable Social Media Days. Ci affacciamo, quindi, all’edizione 2019. Rompo il ghiaccio chiedendoti subito la curiosità più grande: da dove viene la scelta di cambiarne il nome? Cosa vuoi comunicare?

La scelta e’ stata dovuta ad una crescita dell’evento. Come tutti i progetti imprenditoriali si arriva ad un punto in cui ci deve evolvere, si deve andare avanti e riuscire ad apportare delle novità fresche al proprio  format.

Inoltre erano anni che l’evento non era più verticale sugli ultimi trend del social media marketing, ormai parliamo di molti altri temi legati mondo digital: influencer marketing, intelligenza artificiale, cybersecurity, UX design, Blockchain, e-commerce, content strategy, fintech, sharing economy, realtà virtuale, growth hacking, Digital Strategy per il mondo Healthcare, Moda e molte altro.

Come il nome, immagino sia ricco di novità anche il programma per il 2019. Vedo, invece, che c’è un ritorno alle edizioni passate con la scelta della location, il TAG Calabiana di Milano. Cosa ti ha portato a tornare in questa splendida cornice?

Ogni anno mi piace costruire un evento diverso dal precedente, perché l’esperienza deve essere sempre unica e originale. Talent Garden e’ una location molto amata dai nostri partecipanti , e inoltre può essere “vestita in molti modi diversi” , ecco perché ho pensato di ritornare li’.

Durante una delle nostre ultime chiacchierate, è emersa la volontà di focalizzare parte dell’evento anche alle aziende B2B. Riesci a darci maggiori dettagli?

Saranno moltissime le testimonianze rivolte al B2B, in quanto le Case Study di questo tipo in quanto sono davvero tante le aziende che in questi anni si sono avvicinate al digital implementando strategie di digital marketing che e’ bello e stimolante condividere su un palco come il nostro.

Inoltre trovo che l’eterogeneità del programma sia qualcosa che piace molto alla nostra audience ed e’ una delle caratteristiche che rende questo evento unico, originale e ricco di contenuti e spunti utili davvero per tutte le tipologie di target.

Una bella testimonianza di questo tipo sarà proprio quella di Michela Guerra di SAS, durante il suo speech Inside – Out: quando i dipendenti diventano il cuore del brand ci racconterà proprio di come Il marketing sia un’area troppo importante per essere lasciata solo al marketing. Tutte le aree aziendali, se opportunamente ingaggiate, devono farsi portavoce dei valori del brand. In maniera autentica, partecipata e partecipativa. Internal engagement, personal branding, employer branding, quali leve attivare per agevolare l’uso corretto dei social network? Michela Guerra ce lo spiegherà attraverso il caso Evangelist, portato avanti internamente proprio da SAS.

Quali sono le maggiori novità dell’evento nell’edizione 2019? 

Ci saranno due sale in contemporanea ricche di speech e soprattutto workshop. Abbiamo infatti deciso di aumentare il numero di questi ultimi in quanto abbiamo visto che questo tipo di formazione molto più pratica è stata sempre molto amata dai nostri partecipanti.

Inoltre di do qualche dettaglio sulle aziende e i relatori di quest’anno:

Tra le aziende: Luxottica, AmericanExpress, GroupM, Barilla, Moleskine, Snapchat, Facebook, Unilever, Enel, Discovery Channel, Leroy Merlin, Conde Nast, Ernst and Young, Intesa, IBM, Nielsen, MIP-Politecnico di Milano, Gruppo Armando Testa, Open Influence, Revolut , Glovo, Armando Testa e ovviamente non poteva mancare anche Marketing Arena!

Max Rivera Commercial Strategy Italy Lead di Snapchat giungerà da New York per parlare di come la tecnologia, e in particolar modo la macchina fotografica, inserita nei nostri cellulari, sta veicolando sempre di più le nostre emozioni; Marco Grossi giungerà da Londra, dove riveste il ruolo di Global Head of Sales di Facebook, ci spiegherà l’importanza della capacità di massimizzare il potenziale umano mettendo i bisogni e le aspettative delle persone al centro di tutto ciò che facciamo; da San Francisco atterrerà Greer Gonerka, Group Account Director di Cutwater Agency che punterà l’attenzione sulla creatività al centro di qualsiasi processo di sviluppo di un progetto, pubblicitario e non. Daniel Vanegas giungerà invece da Singapore approderà dove riveste il ruolo di Social and Interaction Product Operation di Lazada (Alibaba Group) per parlare dei Millenials, un target persona in crescita vertiginosa, centrale nelle strategie di business in ambito tecnologia consumer e driver di un nuovo ecosistema. Infine da Parigi Maria Fossarello Social Media & Search Channels Team Lead di BlaBlaCar e Federico Olivieri di Social Solutions Strategist di Socialbakers.

Oltre a quelli internazionali menzionati sopraaltri “big” che giungeranno dal resto d’Italia Come per Francesco Gabrielli Digital Marketing & Ecommerce Manager di “Barilla” che ci parlerà di startup quando nel loro cammino si confrontano con grandi aziende, portando come case study “CucinaBarilla”, il primo caso al mondo di base and refill in ambito food, ora veicolato con un modello di business a subscription.  Per Leroy Merlin Alice Morrone, Chief Innovation Officer ci parlerà di come rendere straordinarie le esperienze d’acquisto omnicanale. Con Garnier Italia e  Francesca De Pascale, Social Media Manager, parleremo di come un brand importante come Garnier Italia sia riuscito ad affrontare una difficile crisi sui social sviluppatasi in sole 48h. Mentre Fabio Moioli Country Manager di Microsoft Italia tratterà di Intelligenza Artificiale e il forte impatto avuto sulla nostra società, nel modo in cui consultiamo le notizie, programmiamo la nostra giornata ed interagiamo con i nostri famigliari, amici e colleghi. Franco Marianelli ad di Rifle parlerà di digital transformation basata sull’evoluzione tecnologica e sul fattore umano. Gerardo Volpone Product Manager @EY Blockchain Mediterranean Hub si affronterà uno degli argomenti di maggiore attualità: blockchain, al centro di un hype che spesso l’ha resa una semplice buzzword sfruttata senza obiettivi diversi dall’effetto marketing di breve termine. Sono invece numerosi i casi in cui questa nuova tecnologia ha abilitato nuove soluzioni e modelli di business. Fabio Salvatore Leonardi Digital Innovation Manager di Enel parlerà di energie rinnovabili e modelli di business data-driven. Il settore dell’energia sta attraversando una grande transizione a seguito delle rivoluzione digitale che impatta i principali processi della catena di creazione del valore. Milena Sgaramella Head of Content di Luxottica spiegherà come produrre contenuti rilevanti, esclusivi e orientati all’engagement e alla conversion nell’era digitale. Alberto Macciani Global Vice President Marketing di Unilever racconterà di come il Digital aiuta a reinventare i Brand del largo consumo. 

Come vedi il panorama del marketing digitale da qua a 5 anni. Quali sono le maggiori sfide che dovremo affrontare? 

Penso che siamo arrivati al punto in cui bisogna smettere di parlare di digital e iniziare ad attuare davvero le strategie abbracciando tutte le potenzialità che il marketing digitale e più in generale le nuove tecnologie possono permettere di sviluppare alle aziende italiane. La sfida più grande è e sempre sarà restare al passo con i tempi perché questo mondo va molto veloce e, da residente all’estero ritengo che l’Italia sia spesso molto indietro agli altri paesi. Penso che il digitale continuerà a crescere perché le statistiche parlano chiaro. L’adozione degli strumenti digitali sia nel lavoro che nella vita di tutti I giorni sta crescendo in maniera esponenziale e  di conseguenza diventa sempre più difficile raggiungere I potenziali clienti attraverso I media tradizionali.

Potete trovare l’intero programma con le novità dell’edizione del 2019 dei Digital Innovation Days a questo link. Se volete comprare i biglietti per partecipare, inserite il codice sconto che trovate a questo link per avere un vantaggio economico al momento dell’acquisto. 

Condividi!

L'AUTORE

ALTRI ARTICOLI DI Elisa Botton