Quanto pesa il contenuto video nella comunicazione social?

In questo nono articolo punteremo i riflettori sul tema, cercando di capire quanto questa tipologia di post influisca sull’engagement ottenuto nelle proprie Facebook fanpage dai 50 più grandi dealer italiani, selezionati attraverso la ricerca continua di Quintegia nel settore.

Perché un focus sul contenuto video? Da una ricerca condotta da Google emerge che il 73% dei consumatori che stanno valutando l’acquisto di un’automobile consultino dei video online per chiarirsi le idee su quale modello acquistare. In particolare, sono interessati alle recensioni di chi ha già acquistato o provato un modello.

Inoltre, il 36% degli utenti che ha guardato un video online di un’automobile, successivamente ha visitato il sito web di un dealer, mentre il 31% ha richiesto un preventivo: questa tipologia di contenuto favorisce le interazioni tra concessionarie e potenziali clienti.

Quanti contenuti video pubblicano i dealer?


Il grafico mette in relazione il numero di post video con il totale dei post pubblicati dai singoli dealer. Senza troppe sorprese, si intuisce una relazione positiva tra numero di post pubblicati e numero di contenuti video: più è fitto il piano editoriale del concessionario, maggiore sarà il quantitativo di video postati.

Quanto engagement viene generato dai contenuti video?

Cerchiamo ora di capire quale sia l’engagement medio raggiunto da ogni dealer in relazione al numero di contenuti video pubblicati.
Dal grafico possiamo notare come per gli 8 dealer che hanno pubblicato 50 o più contenuti di tipo video, nei sei mesi presi in considerazione, solamente in due casi si riscontra un engagement inferiore alla media del campione, un risultato confermato anche dall’analisi svolta in questo precedente articolo.

Procedendo con la nostra indagine, proviamo ora a scoprire se un maggior numero di video postati può avere degli effetti anche sulla fanbase.


Tra i cinque dealer automotive che al contempo hanno un livello di engagement e un dimensionato della fan base al di sopra la media del campione (riquadro verde), tre di questi hanno pubblicato almeno il doppio dei video rispetto a quanto mediamente postato.
Se possiamo avanzare l’ipotesi che un piano editoriale caratterizzato da un buon numero di contenuti video abbia maggiori possibilità di attirare e coinvolgere i fan, anche nelle fanbase più numerose, non possiamo però affermare che vi sia un’evidente relazione tra questi aspetti.

Rispondiamo alla nostra domanda

Riprendendo l’interrogativo di partenza, il contenuto video può rappresentare un ottimo punto di contatto tra dealer e potenziali clienti. Questa tipologia di contenuto ha un impatto significativo sulla comunicazione social dei dealer presi in esame e può diventare uno step significativo nel percorso di acquisto di un nuovo veicolo, dando all’utente esattamente la tipologia di contenuto che sta cercando.

Per dare risposta a questo e ad altri interrogativi sulle performance social dei 50 più grandi dealer italiani per fatturato o per dimensioni sono stati analizzati i dati delle loro Facebook fanpage attraverso lo strumento di data analysis SAS Visual Analytics, per cercare di trovare insights, correlazioni e trend tra performance digitali e performance nel mondo reale.


Condividi!

L'AUTORE

ALTRI ARTICOLI DI Alberto Collet