I fan di una pagina Facebook possono crescere in funzione della tipologia di contenuto pubblicato?
 

Con il settimo articolo cercheremo di capire se la tipologia di contenuti pubblicati su una Facebook Fanpage può influire in modo positivo sulla crescita dei fan. Per farlo, analizzeremo i post condivisi dai 50 più grandi dealer automotive italiani, scelti grazie alla continua attività di ricerca di Quintegia nel settore.
 

L’analisi è stata condotta sui dati di crescita assoluta del numero di fan nei sei mesi presi in considerazione.

Innanzitutto, distinguiamo le diverse tipologia di contenuti che andremo ad analizzare:

  • Testo/Link
  • Immagini
  • Video

 

Ognuno di questi ha una propria funzione, dei pregi e dei difetti. Ad esempio, un link può essere un canale preferenziale quando si vuole convogliare l’attenzione verso un articolo interessante e indirizzare il traffico verso il sito web aziendale; d’altra parte questa è anche la tipologia di contenuto che genera il minor grado di engagement, soprattutto quando si parla di automotive (lo abbiamo visto in questo articolo). Al contrario, immagini e video puntano al coinvolgimento emozionale che in questo settore premia.
 

Come si comportano i contenuti link nel portare nuovi fan?

 


 

Un piano editoriale social di un dealer automotive dovrebbe concentrarsi su dei post link se mira alla crescita della sua fan base? Stando a ciò che emerge dal grafico, le concessionarie che hanno pubblicato nelle proprie pagine più link hanno anche registrato un minore incremento dei fan.
Scopriamo ora cosa accade per le altre tipologie di contenuto.
 

Se invece considerassimo post immagini o video?

Al contrario dei contenuti link, dai grafici emerge che immagini e video hanno un impatto tendenzialmente positivo per la crescita dei fan delle pagine dei dealer. Infatti, al crescere del numero di post di questo tipo, si nota un trend positivo per la fan base, confermando la nostra ipotesi iniziale che vedeva premiati i post emozionali per questo settore.
 


 

Ok, la qualità. Ma quanto incide la quantità di contenuti pubblicati?

Cercheremo ora ci capire in che modo la quantità dei post pubblicati possa incidere sulla crescita dei fan: meglio pochi post selezionati o un piano editoriale fitto che sfrutti ogni occasione di comunicazione a disposizione?
 


 

Il grafico suggerisce un legame positivo tra quantità dei post pubblicati e aumento della fan base, anche se non è sempre verificato in tutti i casi del campione. Un primo ragionamento che potremmo fare è che pubblicare con continuità dà maggiori possibilità di attirare nuovi utenti. Tuttavia, andando in profondità, quanto risulta profittevole in termini di engagement?
 

Analizzando il colore dei pallini nel grafico è possibile capirlo: i punti che tendono al blu sono quelli in cui si rileva maggior coinvolgimento nelle pagine Facebook dai parte dei fan, al contrario, quelli in verde/giallo individuano Fanpage meno ingaggianti. In sostanza, pubblicare spesso aiuta a ottenere nuovi follower, ma fino a un certo punto: l’engagement dopo un certa soglia comincia a calare. In altre parole, più post possono portare all’aumento della fan base, ma non aiutano a mantenerla attiva e interessata a tutti i contenuti proposti.
 

Riassumendo quanto rilevato

Per rispondere alla domanda posta all’inizio di questo articolo, la tipologia di contenuti, in particolare video e immagini, può influenzare in modo rilevante l’interesse dei fan, in quanto va a colpire una componente emozionale caratteristica di questo settore. In più, oltre alla tipologia sembra influire anche la quantità di post pubblicati, che attraverso la proposta di diversi contenuti può più facilmente incontrare l’attenzione del pubblico. Tuttavia la quantità non deve soffocare la qualità: questo potrebbe portare a un calo nell’engagement e i nuovi utenti potrebbero abbandonare presto la pagina.
 

Per dare risposta a questo e ad altri interrogativi sulle performance social dei 50 più grandi dealer italiani per fatturato o per dimensioni sono stati analizzati i dati delle loro Facebook fanpage attraverso lo strumento di data analysis SAS Visual Analytics, per cercare di trovare insights, correlazioni e trend tra performance digitali e performance nel mondo reale.

Commenti