Slack è una piattaforma di messaggistica per team aziendali che permette di collaborare in maniera semplice, anche da remoto. Negli ultimi 4 anni la crescita di Slack è stata esponenziale. Vediamo perché.
 

In numeri, in breve

  • È l’azienda SaaS (software as a service) con la crescita di utenti più veloce di sempre.
  • È passata da una valutazione iniziale di $0 all’attuale di oltre $4 miliardi, in soli 4 anni.
  • Ha 8 milioni di utenti, di cui 3 milioni utilizzano il servizio a pagamento.
  • È utilizzato dal 65% delle società Fortune 100.


Slack ha impiegato poco più di un anno per raggiungere una valutazione di $1 miliardo
 

Le caratteristiche di Slack

SEMPLICITÀ

Permette ai partecipanti alle diverse chat di trovare file e informazioni in un solo posto senza doversi districare tra thread, email ed allegati vari.

FLESSIBILITÀ

Ogni persona del team può impostare il suo gruppo di lavoro (o i suoi gruppi di lavoro) a seconda delle esigenze.

UNICITÀ

È una piattaforma specializzata per gli ambienti di lavoro.

INTEGRAZIONE

Permette l’integrazione con centinaia di servizi esterni, come i bot, e la condivisione semplice di file e documenti.
 

Le ragioni della crescita

Cos’ha fatto Slack per attirare gli utenti verso la propria piattaforma, in un mercato già pieno di app di messaggistica?

  1. REINVESTIRE. Gran parte dei round di finanziamenti ricevuti sono stati subito reinvestiti in ricerca e sviluppo. Ciò ha permesso al servizio di espandersi e di migliorarsi continuamente, in un’ottica di lungo periodo.
  2. PRESSIONE SOCIALE. Slack ha avuto successo ed induce la gente a pagare per usarlo poiché genera “pressione sociale“. La piattaforma viene percepita come il metodo principale di comunicare in azienda e per non rimanere esclusi, fuori dai giochi o sembrare “cattivi” colleghi si è costretti quanto meno a provarla.
  3. CREARE UN NUOVO MERCATO. Vendendo una soluzione a un problema che le persone non pensavano di avere, Slack si è posizionato vendendo un’innovazione, non un prodotto.
  4. EDUCARE GLI UTENTI. Nella sua fase di crescita, Slack si è concentrato sull’educazione dei consumatori, per fargli comprendere appieno l’utilità del servizio, che è in grado di soddisfare i loro bisogni latenti.
  5. GESTIRE I FEEDBACK DEGLI UTENTI. Slack guarda ai propri utenti come tester, utilizzando Twitter per comunicare con loro. La priorità è identificare il problema riscontrato dagli utenti e risolverlo immediatamente, migliorando così quotidianamente le funzionalità della piattaforma.


Il successo di Slack è dovuto soprattutto al continuo feedback fornito dalla sua base di utenza
 

Cosa ci insegna questo caso?

Offri un valore unico e ti posizioni in maniera diversa rispetto agli altri? Perché nella miriade di servizi uguali offerti, le persone dovrebbero scegliere proprio te? Queste sono alcune delle domande che dovresti porti, specialmente se operi in un mercato saturo, in cui a “vincere” è chi sa offrire un valore percepito come superiore. Ascoltare la propria base di utenza, è un ottimo tratto distintivo. Questo si può fare se alla base della propria offerta si riesce a creare una community di valore che aiuti nel processo di co-creazione di un prodotto o di un servizio che si migliora costantemente nel tempo, anche attraverso test ripetuti e fallimentari. Fornire il miglior prodotto oggi non basta più. Ciò che fa la differenza è l’esperienza collegata al prodotto che sei in grado di offrire.

Commenti