Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

università_lavoro

Della serie “a volte ritornano” rieccomi qua!

Dopo quasi un anno di latitanza (mea culpa) sono entusiasta di ritornare a scrivere proprio su questo blog, dove è cominciata la mia esperienza di autrice circa 5 anni fa.
Ho pensato molto a quale sarebbe stato il post migliore per rientrare in corsa. Ho riletto quelli vecchi per trovare un’ispirazione, ma da un piccolo sguardo alla mia datata descrizione ho capito cosa volevo dire in queste righe.

A suo tempo mi identificavo come: “Universitaria appassionata di marketing, social media e pubblicità.” – proseguivo – “Adoro la musica, i cardigan colorati e le conferenze di settore”.

Continuo certo ad amare il marketing, la comunicazione e la musica, i cardigan sono stati eliminati con successo dal guardaroba ma di sicuro non potrei più iniziare una descrizione di me stessa con la parola “Universitaria”.
Eppure il blog di Marketing Arena è la voce di molti universitari, come ero io, che altrimenti non potrebbero tenere vive le loro passioni e condividerle con gli altri.

Voglio perciò cominciare la nuova serie delle mie pubblicazioni dedicandola a tutti quegli universitari pieni di sogni che seguono questo blog, percorrono chilometri con pioggia, sole e vento per andare ad una conferenza o restano svegli tutta la notte per seguire gli streaming oltre oceano. A quelli che sognano di aprire un’agenzia con i loro compagni di corso e partecipano insieme ad ogni concorso creativo sacrificando weekend e sonno.
A tutti quelli che ci credono davvero, si impegnano e alla fine ce la fanno!

Come dicevo, non mi identifico più nella categoria “universitari” dal dicembre 2015 quando ho preso la mia laurea magistrale in Strategie di Comunicazione a Padova, ho riassunto in un post la mia tesi di laurea ho fatto i bagagli e mi sono trasferita a Parigi per iniziare la mia gloriosa carriera di stagista in Toluna, multinazionale francese che si occupa di ricerche di mercato.
Sono tornata quest’estate e non ho fatto in tempo a disfare le valige che sono di nuovo qua a rimpacchettare la mia vita per volare a Düsseldorf e iniziare la mia avventura in Trivago come lavoratrice con la L maiuscola.

Perché ho deciso di ritornare con un noiosissimo post tratto dalla storia della mia vita che non interessa a nessuno?

Perché sono stata anche io un’universitaria, una stagista, una in Erasmus, una neo laureata disoccupata che si sente dire “ti diamo un rimborso spese” ma alla fine eccomi qua. Con tutte le ossa intere senza aver mai smesso di fare quello che amavo. E Marketing Arena è stato un tassello fondamentale in questa storia che mi ha permesso di conoscere tante persone, di fare network e trovare nuove idee e direzioni per i miei obiettivi personali e professionali, quando ero solo un cumulo di belle speranze di 21 anni.

Un grazie per avermi accolta la prima volta e riaccolta la seconda, mi sembrava doveroso.

Commenti