Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

I ragazzi del Marketers Club dell’Università di Ca’ Foscari sono tornati alla riscossa, per parlare di Project Management per l’organizzazione di eventi. Il sold out a 3 giorni dall’evento la dice lunga sull’interesse stimolato da questo tema che ha fatto approdare a San Giobbe 200 persone, studenti e non, per capirne un po’ di più su questa attività così affascinate e così complessa allo stesso tempo.

La scaletta era fitta: ad aprire la giornata è stata la Prof.ssa Elena Rocco di Ca’ Foscari con un intervento su come gli eventi possano essere uno strumento di Sensemarketing. A seguire Giuseppe Ceschelli, “moschettiere” per Red Bull, ha dimostrato ai presenti come l’impossibile diventa possibile semplicemente non accantonando mai le proprie idee, facendo assaggiare un sorso della filosofia aziendale della multinazionale ai presenti. Amedeo Lombardi ci ha catapultati nel mondo dell’organizzazione di concerti e festival musicali, portando la sua esperienza su Home Festival e mostrando quante sinergie è necessario creare per dare vita ad un evento musicale vincente.

Ventana Group, un player d’eccellenza sul fronte eventi, meeting, mostre, esibizioni e business travel, ha preso la voce dell’amministratore delegato Luca Tonelli che ha spiegato come realizzare un evento sostenibile.
Virginia Dal Cortivo, Responsabile Corporate, Partnership ed Eventi di Palazzo Grassi – Fondazione Pinault, ha raccontato come l’arte possa diventare funzionale agli eventi e quali sono le possibilità e i limiti di ospitarne uno in un luogo considerato patrimonio artistico.
Per concludere la giornata, Giancarlo Camoirano di Marketing Arena, ha parlato di come il web possa essere un valido alleato nell’organizzazione di un evento, ma anche nella realizzazione dello stesso.

I relatori si sono dimostrati all’altezza delle aspettative, concedendosi ai presenti anche durante il tempo del brunch che è stata un’idea azzeccatissima per creare i presupposti per un buon networking e allo stesso tempo riempire lo stomaco dei presenti. Il Marketers Brunch è stato un “evento sull’organizzazione di eventi” che aveva tutte le carte in regola per funzionare e che, dopo una lunga lezione su questo tema, posso dire che ha effettivamente funzionato!

Commenti