Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
kenzo_copertina

Per tutte le Fashion Victim domani, 3 Novembre, sarà un giorno importante: la capsule collection di H&M firmata Kenzo sarà disponibile per l’acquisto.

Ogni anno H&M lancia delle capsule collection firmate da grandi stilisti delle maison esistenti a prezzi low cost.
Alcuni esempi ne sono le collezioni firmate Karl Lagerfeld, ma in seguito sono stati molti i fashion designer a collaborare con il marchio svedese. Tra questi Roberto Cavalli, Versace, Marni, Lanvin, Maison Martin Margiela, Jimmy Choo, persino Anna Dello Russo, e infine Alexander Wang.

Il contesto

Questa tipologia di manifestazioni suscita molto interesse, perché sono capi firmati a prezzi low cost, ma cosa ben più importante, sono pezzi esclusivi e limitati.
La collezione sarà disponibile online e in 250 store, in Italia ne sono stati selezionati solo 6.
Questo tipo di eventi crea molta attesa per gli appassionati di moda. Infatti, data la richiesta molto elevata, per acquistare ci sono delle regole ferree e ben precise.
Chi acquisterà online dal sito, potrà acquistare solo un capo della collezione, mentre per chi vorrà recarsi fisicamente in uno degli store avrà a disposizione solo 10 minuti per poter effettuare l’acquisto.

Co-Branding

Queste operazioni di co-branding indicano come due marchi, più o meno affini ma in posizioni di mercato differenti, si associano attraverso una partnership dalla quale entrambi trarranno vantaggio non solo economico, ma sopratutto a livello di immagine e di status symbol. Il co-branding, nel caso specifico H&M, non serve semplicemente per poter permettere ai giovani di acquistare un capo firmato a pezzi accessibili ma è un vero fenomeno che permette di dare visibilità ai brand. Una partnership strutturata in questo modo, stimola anche a livello psicologico una vera corsa agli acquisti per queste edizioni limitate. Infatti, fornisce un impulso molto forte che spinge le persone ad affrontare estenuanti code fin dalle prime ore del mattino pur di poter acquistare il capo firmato, che non rappresenta un’imitazione, ma è un prodotto dotato di un alto valore estetico a prezzi non elevati.

La comunicazione

Ora analizziamo l’evento da una prospettiva diversa. Per poter garantire la riuscita di quest’attività di co-branding è importante creare interesse molto tempo prima del suo debutto.
Dal punto di vista della comunicazione protagonisti già da diversi mesi sono stati i social, in particolar modo hanno fatto da padrone Snapchat e Instagram con le Instagram Stories.

Questi due social seppure con caratteristiche differenti si prestano molto bene a veicolare messaggi in modo veloce, divertente ed efficace (puoi leggere qui, tutti i vantaggi di utilizzare Snapchat durante gli eventi).
Interessante è vedere come è stata costruita la comunicazione creando sinergie tra i due diversi social. In questo modo si hanno grandi risultati sia in ottica di Brand Awareness e di rafforzamento della propria community.

Infatti l’azienda svedese ha cominciato già a Luglio a creare curiosità tra le appassionate di moda pubblicando qualche anteprima della collezione e lanciando l’hashtag ufficiale #KENZOxHM.

snap_1

Snapchat H&M

snap_2png

Snapchat H&M

inst_3

Instagram H&M

inst_4

Instagram H&M

 

I mesi precedenti la sfilata

Nel corso dei mesi successivi la scelta è stata quella di abbandonare la forma di comunicazione “live”, ma di pubblicare ogni tanto qualche post a sorpresa su Instagram che ne rivelasse qualche dettaglio. Questo per non diminuire l’interesse verso la collezione, ma cercando di mantenere sempre alta la curiosità.

inst_5

Instagram H&M

 

Il giorno della sfilata

Fino ad arrivare al 19 ottobre, data in cui a New York si è svolta la sfilata, attirando numerose celebrità, e creando un vero e proprio party in linea con il mood della collezione.
È in questo frangente che vengono utilizzate anche le Instagram Stories, dove sono stati pubblicati video e foto che hanno raccontato passo per passo lo svolgimento della sfilata.
La stessa cosa è avvenuta anche per Snapchat dove solo per quel giorno sono stati creati filtri e geofiltri a tema per l’evento.

Poco prima della sfilata

snap_6

Snapchat H&M

snap_7

Snapchat H&M

snap_8

Snapchat H&M

inst_9

Instagram H&M

 

Durante la sfilata

 

snap_10

Snapchat H&M

snap_11

Snapchat H&M

snap_12

Snapchat H&M

snap_13

Snapchat H&M

inst_16

Instagram H&M

inst_14

Instagram H&M

inst_15

Instagram H&M

inst_17

Instagram H&M

 

Cosa ne pensate della comunicazione che è stata creata in occasione di #KENZOxHM? Domani sarete in fila davanti ad uno degli store prescelti o sarete davanti al pc per aggiudicarvi il vostro capo preferito?

Commenti