Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
Copywriter

Portfolio Copywriter via Shutterstock

 

Quando si parla di portfolio competenze vengono subito in mente gli album creativi utilizzati dai graphic designer per mostrare i loro migliori lavori, in cui mettono in risalto il loro stile e ciò che sono in grado di creare.

Ma chi lavora con le parole può avere la stessa possibilità?

Assolutamente si, con un portfolio ad hoc per copywriter!

È un modo utile per mettere in mostra le proprie capacità ed attirare clienti e datori di lavoro, i quali vi sceglieranno in base alla bravura e alle attitudini che dimostrate.

Dunque anche i testi possono diventare un prodotto graficamente gradevole, in un book creativo è possibile inserire qualsiasi lavoro di scrittura:

  • Naming di prodotti
  • Campagne pubblicitarie (headline, payoff, bodycopy)
  • Landing page
  • Testi per siti web
  • Newsletter
  • Testi per brochure
  • Recensioni
  • Annunci stampa
  • Articoli per blog o riviste.

Come procedere nella stesura del portfolio?

Se si tratta di campagne pubblicitarie potete semplicemente creare una galleria di immagini, mentre per testi più lunghi ed elaborati è necessario un approfondimento testuale da accompagnare all’immagine del testo (o ad un suo dettaglio).

  1. Cercate sul web delle ispirazioni: soprattutto se è il primo che realizzate e non sapete da dove cominciare. Navigate i vari siti di presentazioni come Slideshare o siti di copywriters, cercando spunti.
  2. Scegliete uno stile minimale, professionale e rassicurante, ma senza trascurare la creatività, altrimenti il risultato sarà un semplice elenco di testi.
  3. Scegliete se realizzarlo in modo digitale o cartaceo, a seconda delle vostre preferenze e del tipo di lavoro che cercate.
  4. Imparate (se non sapete già farlo) a maneggiare un software di grafica: il primo impatto con Photoshop può farvi paura ma con un po’ di pazienza potrete sfruttarlo per migliorare il vostro lavoro, dandovi un punto in più!
  5. Presentate ogni vostro lavoro inserendo sempre di che tipologia si tratta (campagna, newslettere,ecc), una breve descrizione (con finalità e spiegazione delle scelte fatte) il cliente e l’anno, se possibile aggiungete anche una referenza o un “dicono di me”, fa sempre piacere per un potenziale cliente leggere cosa pensano gli altri di voi.
  6. Inserire i link dei siti in cui sono presenti i lavori, soprattutto se si tratta di lunghi articoli.
  7. Mano a mano che i vostri lavori aumentano aggiornate il vostro portfolio inserendo i più recenti e tenendo i più significativi.

E se invece sei un aspirante copywriter, senza ancora esperienze alle tue spalle?

Usa la creatività e… Inventale!

Crea un finto brief con cui poter esprimere la creatività e le capacità migliori, specificandolo ovviamente nel tuo book. Oppure rielabora copy già esistenti magari provando a migliorarli, dimostrando in questo modo il tuo valore aggiunto. E non dimenticare eventuali esercizi svolti durante il periodo degli studi.

Potete dunque stupire e farvi notare dalle aziende con un altro strumento oltre al solito curriculum!

Commenti