Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
strytelling

Oggi sempre più aziende utilizzano lo storytelling nelle loro campagne pubblicitarie, ma cosa significa questa parola?

Fare storytelling vuol dire comunicare le informazioni attraverso l’uso della narrazione, arte che se ben utilizzata permette di entrare in empatia più facilmente con chi ascolta, guarda o legge.

La narrazione, infatti, permette di coinvolgere il destinatario a 360° facendolo sentire protagonista della storia e non solo un mero ascoltatore, diventando quindi un grande ed efficace strumento di marketing.

Quando si vuole fare storytelling di un brand, è quindi importantissimo contestualizzare il marchio all’interno della narrazione; inserendo la call-to-action all’interno della storia, infatti, il prodotto non verrà più visto dal consumatore come un bene in sé, ma come una parte della storia che sta vivendo. Ecco quindi che l’acquisto del prodotto diventa necessario per entrare a far parte di quella stessa storia, diventandone il protagonista.

Ma come fare una narrazione efficace? Oggi vi diamo 5 consigli che possono aiutarvi a rendere la vostra storia unica e coinvolgente:

 

1) Tenete in considerazione il vostro posizionamento e i vostri valori

Prima di iniziare a pensare ad una storia, assicuratevi di sapere cosa pensa la gente del vostro brand e perché. Se il vostro obiettivo è quello di cambiare il posizionamento del marchio attraverso la storia va bene, ma per sapere dove il racconto deve portare, bisogna essere consapevoli del punto dal quale partiamo.

Fate attenzione, inoltre, che il contenuto della storia che vi apprestate a narrare coincida con i vostri valori e con il vostro tone of voice, altrimenti non riuscirà mai a coinvolgere i consumatori.

 

2) Siate consapevoli del perché volete raccontare una storia

Avere chiaro in mente il perché volete raccontare il vostro prodotto attraverso una storia, gli obiettivi e il target che volete raggiungere, vi aiuterà a creare una storia genuina e profonda, in grado di identificarsi con i valori dell’azienda ed entrare in sintonia con i vostri consumatori.

Se non partite dal perché, ad un certo punto vi perderete, rischiando di fare una comunicazione non coerente con quello che siete, e quindi di non essere credibili agli occhi del vostro pubblico.

 

3) Rendete i clienti i protagonisti della storia

Se siete un’azienda e volete raccontare il vostro prodotto attraverso una storia, ricordatevi sempre che non dovete essere voi i protagonisti, ma i vostri clienti. La storia, infatti, non deve raccontare le specifiche del prodotto, ma deve riuscire a dipingere un’istante di vita quotidiana del vostro consumatore all’interno del quale è inserito il vostro prodotto.

Il brand quindi non dovrà apparire in modo prepotente, ma dovrà essere contestualizzato all’interno della storia della vita del cliente che con il vostro prodotto può essere resa migliore, più semplice, indimenticabile.

 

4) Facilitate la condivisione della vostra storia

Se la vostra storia è narrata bene, riuscirà a coinvolgere ed emozionare il consumatore, che sentirà il bisogno di condividerla con gli altri.

Sfruttate quindi questa leva e rendete la vostra storia condivisibile in modo facile e immediato, utilizzando al meglio i social media e tutte le piattaforme di social networks.

 

5) Siate coerenti e autentici

Potete raccontare la storia più bella del mondo, ma se viene percepita dal consumatore come forzata e poco genuina non otterrete nessun risultato.

Il mio ultimo consiglio, quindi, è quello di essere sempre fedeli alla vostra marca raccontando la storia con semplicità e onestà, solo così riuscirete a conquistare la fiducia dei consumatori.

Serve anche a te? Pensi che la tua azienda ne abbia bisogno?
 

Commenti