Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on Twitter27Share on Google+3Share on LinkedIn34Share on Facebook0
Facebook news

Una cosa è certa: con Mark Zuckerberg i social media manager non si annoiano proprio mai! Nel giro di un paio di giorni, infatti, il team di sviluppo di Facebook ha rilasciato importanti novità che riguardano il più famoso dei social network.

 

Arriva in Italia Facebook at Work

facebook at work

Che Facebook stesse puntando al mercato professionale non è un mistero per nessuno. Facebook at work, infatti, è una novità che è stata lanciata già da qualche mese all’estero ma che è arrivata in Italia solo adesso. Qualche mese fa avevamo parlato di come anche la Royal Bank of Scotland stesse testando la nuova piattaforma, ma sembra che ormai la fase di test sia stata ampiamente superata.

Molti parlano di un Facebook all’attacco di LinkedIn, eppure l’impressione è che la nuova piattaforma rischi di mettere in crisi più i tool di project management, come Slack, che il social network professionale per eccellenza. Facebook at Work, infatti, permette di creare gruppi di collaborazione e dare vita a progetti per lo scambio di informazioni ed opinioni. E l’account professionale resterà completamente slegato da quello personale, nonostante il funzionamento della nuova piattaforma sia molto simile a quella del Facebook che tutti conosciamo.

 

Nuovo aggiornamento all’algoritmo

Facebook-Newsfeed

Il primo giorno di febbraio Facebook ha rilasciato un nuovo aggiornamento dell’algoritmo che regola il news feed, basato sulle valutazioni che un ristretto numero di utenti ha dato ai contenuti visualizzati. L’obiettivo del nuovo algoritmo è chiaramente quello di ottimizzare le storie visualizzate dagli utenti, affinché risultino realmente di loro interesse. Le modifiche al news feed, quindi, si basano su due elementi: la probabilità che gli utenti vogliano vedere una storia particolare in cima alle proprie news e la probabilità che la notizia possa piacere e che possa poi essere condivisa.

Lo confermano anche le parole dei Software Engineer Cheng Zhang e Si Chen sulla newsroom officiale

“We saw through our research that people reported having a better News Feed experience when the stories they see at the top are stories they are both likely to rate highly if asked and likely to engage with.”

Quale effetto avrà questo nuovo aggiornamento sui contenuti pubblicati dalle Pagine non è ancora certo, anche se sembra molto chiaro che chi si impegna nel pubblicare contenuti originali e di qualità, che stimolano l’interazione da parte dei fan e che interagiscono in maniera attiva, non avrà particolari ripercussioni.

 

Post in più lingue sulle Fanpage

C’è un’altra novità, poi, che farà felici molti social media manager che si trovano a dover gestire pagine che hanno fan anche all’estero: è arrivata, infatti, la possibilità di pubblicare post in più lingue, trasformando di fatto la fanpage in pagina in multilingua senza la necessità di utilizzare la famigerata Global Page. I post pubblicati , quindi, saranno visibili dalle persone in lingue diverse, a seconda delle impostazioni selezionate nell’account di ciascun utente. I commenti e i “Mi piace”, poi, verranno visualizzati direttamente nello stesso post, anche se lasciati in lingue diverse.

Per ottenere la possibilità di pubblicare in più lingue sarà sufficiente accedere alle impostazioni della pagina e cercare la voce “Post in più lingue”. Basterà spuntare la voce “Consenti alle persone che gestiscono questa pagina di scrivere post in più lingue” per poter iniziare a pubblicare nelle varie lingue.

Pagine in più lingue

Nel box di pubblicazione, poi, comparirà la possibilità di selezionare da un menù a tendina in quale altra lingua si vuole pubblicare.

Pagine in più lingue 1 Pagine in più lingue 2

E adesso, buon lavoro a tutti 🙂

 

Serve anche a te? Pensi che la tua azienda ne abbia bisogno?
 

I nostri servizi


Commenti