Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
locker inpost

Locker InPost via Shutterstock

Gli acquisti online sono in costante aumento tanto che sempre più aziende hanno deciso di puntare sul canale dell’e-commerce per vendere i propri prodotti.

A tale scopo si stanno diffondendo dei nuovi strumenti per rendere più semplice e agevole gli acquisti nelle loro varie fasi.

Tra questi troviamo i Locker di InPost (azienda che in collaborazione con Banzai ha introdotto in Italia un nuovo servizio di consegna e ritiro automatico dei pacchi) che permettono di ritirare i propri prodotti ogni giorno della settimana 24h su 24.

 

Ma cos’è e come funziona un Locker?

Il problema principale che ci si pone quando si acquista su internet è quello del ritiro della merce acquistata (oltre all’incidenza delle spese di spedizione) in quanto non si conosce mai l’ora del passaggio del corriere e quindi non si sa se si sarà presenti o meno al suo arrivo.

Il Locker serve proprio per evitare questi disguidi e permette di guadagnare anziché perdere tempo.

Si tratta di un distributore automatico (o delivery machine) dotato di meccanismi anti intrusione e videosorvegliato (per problemi di privacy le telecamere non riprendono il volto dei compratori a meno che non suoni l’allarme), suddiviso in diverse cassette protette da un codice in cui il prodotto acquistato viene riposto.

Il ritiro avviene semplicemente digitando il proprio codice personale ricevuto tramite sms o e-mail e dovrà essere effettuato entro 3 giorni, dopo i quali la merce tornerà al mittente. (Si sta valutando l’idea di poter allungare i tempi di giacenza oltre tale termine in caso di impossibilità al ritiro da parte del cliente).

Oltre al ritiro è possibile anche restituire il proprio acquisto etichettando il pacco con il codice a barre della spedizione ricevuto sempre tramite e-mail e scannerizzando lo stesso attraverso l’apposito lettore presente sul Locker: basterà riporre il pacco nella cassettina che si aprirà.

È anche possibile pagare al ritiro con contrassegno utilizzando il bancomat o la carta di credito.

I Locker si stanno diffondendo rapidamente e sono collocati in luoghi strategici e facilmente raggiungibili (piazze, stazioni ferroviarie, stazioni di servizio, supermercati ecc.).

 

Quali sono i vantaggi?

L’uso dei Locker facilita gli acquisti online sia per il consumatore che per il venditore in una logica di win win, concetto che sta alla base del compito di marketing di una azienda.

Il vantaggio è sia nella certezza dei tempi di consegna, sia nella riduzione dei costi di gestione (il Locker viene pagato solo se utilizzato) e delle giacenze in quanto il 90% degli ordini viene ritirato entro le prime 24 ore. Gli acquisti vengono ripetuti dai clienti soddisfatti del nuovo servizio che permette loro di ritirare il proprio pacco in maniera semplice e veloce anche nel week end o dopo l’ufficio incrementando così la diffusione dell’e-commerce.

 

Chi l’ha già fatto?

La formula, già adottata in numerosi paesi del mondo tra cui Gran Bretagna, Russia e Australia, è giunta in Italia grazie a Integer.pl Group, player globale nei servizi di spedizione a supporto dell’e-commerce che prevede la collocazione di 16mila dispositivi in Europa con un investimento di oltre 300milioni. I primi negozi online che hanno aderito al servizio sono stati Saldi Privati ed ePrice del gruppo Banzai.

Commenti