Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
Evan Spiegel Snapchat

Il CEO di Snapchat Evan Spiegel

Cos’è Snapchat? Un’applicazione di messaggistica istantanea, molto utilizzata in America ma ancora poco conosciuta in Italia, che permette agli utenti di scambiarsi foto e video della durata massima di 10 secondi che si autoeliminano dopo essere stati visualizzati.

Fondata nel 2011 ad oggi conta circa 100 milioni di utenti attivi giornalmente con 400 milioni di snaps scambiati e, dato più importante, si dimostra essere il social network con più alto tasso di crescita.

Snapchat’s four-year growth
Created by WebpageFX

Ma qual è l’arma vincente di questa social app, e come possono sfruttarla i brand?

È molto semplice: Snapchat è in grado di arrivare in modo diretto agli utenti, più di qualsiasi altro social, permettendo ai brand di entrare nelle vite quotidiane dei propri consumatori in modo non invasivo e anche divertente.

Oltre alla possibilità per i brand di creare un account Snapchat vero e proprio, l’applicazione propone anche le funzioni “Discover” e “Live”; la prima permette alle testate editoriali (sono presenti tra le altre CNN, BuzzFeed, National Geographic), di proporre le notizie principali della giornata in pillole e raccontarle in modo originale,  mentre la seconda permette alle persone che si trovano ad uno stesso evento di contribuire a raccontarlo tramite foto o video che potranno essere visti da tutti gli utenti snapchat, rendendo così i partecipanti i veri protagonisti dell’evento.

Per concludere, vorrei analizzare 3 diversi casi di utilizzo dell’applicazione da parte dei brand:

  1. Grub Hub, catena di ristoranti take away, ha utilizzato Snapchat per comunicare ai propri clienti la possibilità di sconti e offerte speciali, creando un grande passaparola tra gli utenti dell’applicazione. Inoltre, ha utilizzato l’app anche per selezionare i candidati ad un colloquio per una posizione da inserire in ufficio marketing, in particolare per seguire le promozioni via Snapchat, invitando gli utenti a inviare un doodle e dando la possibilità di un colloquio a quelli più originali;
  2. Girls, serie TV americana, ha utilizzato Snapchat per condividere con i suoi fan trailer, immagini e video, fidelizzando gli spettatori, coinvolgendoli all’interno della storia e facendoli sentire protagonisti, oltre ad aumentare l’interesse nei confronti della serie TV. Sempre rimanendo nel mondo dello spettacolo, Snapchat può essere uno strumento di personal branding molto potente per attori o cantanti, che attraverso gli aggiornamenti possono far entrare i loro fan nel proprio quotidiano, aumentando in modo esponenziale la fidelizzazione verso di loro e promuovendo in modo diretto le proprie iniziative;
  3. Louis Vuitton, invece, ha da poco aperto un account Snapchat per promuovere in anteprima i contenuti della Sfilata Cruise 2016, scelta molto significativa considerando le dimensioni ed il posizionamento del brand. Aprendo un account Snapchat, infatti, la casa di moda potrà riuscire a coinvolgere anche un target più giovane e a creare passaparola attorno all’evento in modo originale e spontaneo.

(Photocredits wired.com)

Commenti