Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
e_commerce

La primavera è alle porte e i negozi online continuano la loro fioritura.
Sul tema e-commerce si versano fiumi di inchiostro e sono tante ormai le aziende che creano shopping online per i loro prodotti e servizi.
Il mercato dal canto suo reagisce traboccando di prodotti sempre più simili, che vanno incontro ad un consumatore in continua evoluzione: sempre più accorto e smaliziato.

Come si fa a questo punto a distinguersi?
Bisogna erogare all’utente valore aggiunto, che sia in grado di generare vantaggio competitivo. È ciò che hanno fatto i creatori di GiftBuzz, che attraverso il loro e-commerce non vendono solo prodotti ma l’esperienza che ne deriva, riproponendo il concetto di dono in modo innovativo.
La piattaforma, che è online dallo scorso Dicembre, mira a diventare un punto di riferimento per il mondo del regalo, oltre a dare nuova veste al processo che porta alla scelta di un presente.

Ci ha raccontato il progetto uno dei co-founder, Gianmaria Brusini.

Il vostro team: a ruota libera.
Siamo quattro co-founder.
Io, Gianmaria Brusini, mi sono formato nell’azienda di famiglia, come Andrea Rizzoli; ci sono poi Elena Romagnoli, che ha maturato esperienze nel campo della comunicazione e della pubblicità, e Francesco Fiore, web designer e sviluppatore.
Siamo amici di vecchia data, abbiamo in seguito incontrato Francesco e deciso di intraprendere insieme questo percorso.

Qual è il business model?
I prodotti presenti sul sito sono frutto di uno scouting di offerte provenienti da tutto il mondo.
Quando l’utente clicca sul pulsante” acquista” viene effettuato un redirect sull’e-commerce ufficiale del brand o su qualsiasi altro sito dal quale proviene il prodotto.
Per il primo periodo, dunque per circa sei mesi, l’obiettivo sarà quello di generare traffico sul sito in modo da risultare appetibili per finanziatori stranieri, e utilizzare i dati acquisiti per proporre i prodotti più apprezzati e seguire i trend indicati dagli utenti.

Il progetto in quattro punti: cosa permette di fare agli utenti?
Primo tra tutti, trovare l’ispirazione per il regalo perfetto all’interno della nostra selezione. Offre dunque personalità e occasioni.
Permette inoltre di inserire tramite un like i prodotti desiderati in una “Wish List” collegata ad un profilo personale, in modo che gli altri utenti possano vedere l’oggetto desiderato.
Altra leva di GiftBuzz, è quella di permettere di salvare un prodotto e organizzare i regali in liste segrete, oltre a categorizzarli sulla base di personalità ed occasioni.
Ovviamente si può commentare il prodotto e condividerlo sui social.

Mi hai indicato solo aspetti positivi, ci sarà pure un punto debole…
Tutti gli e- commerce, da quelli italiani a quelli internazionali trattano il regalo.
Il punto è che lo fanno in modo marginale, non lo mettono cioè al centro dell’esperienza dell’utente. Noi invece crediamo che abbia una rilevanza propria, e che rappresenti il valore aggiunto che porta gli utenti a fruire del nostro prodotto.
Siamo consapevoli del fatto che la natura intrinseca del regalo lo porti ad essere vincolante, legato a determinati periodi dell’anno e comunque localizzato, ma sosteniamo che la rivisitazione di un gesto di così grande valore in chiave innovativa possa essere una sfida vincente.
Naturalmente la nostra piattaforma non è ancora pienamente sviluppata, ma stiamo seguendo una road map e delle priorità ben precise, e abbiamo tante idee…ma non voglio rovinare la sorpresa!

Com’è nata l’idea?
L’idea è nata un anno e mezzo fa. Siamo quattro amici, giovani, e con poco tempo a disposizione. Ci siamo trovati diverse volte nella situazione di cercare un regalo, e appunto perché lo abbiamo sempre considerato un gesto di grande valore al quale dare importanza, ci siamo resi conto che ogni volta avevamo in mente di realizzare qualcosa di più rispetto a ciò che si riusciva a fare, peccato che non ci fosse mai tempo e modo di incontrarsi.
Questa situazione si è riproposta diverse volte, e in ogni occasione cercavamo una soluzione.
A quel punto l’idea che ci frullava nella testa da tempo ha dato vita a GiftBuzz, che ci permette anche di creare un’attività economicamente sostenibile.
Un regalo azzeccato, oltre ad essere un gesto apprezzato dal punto di vista emozionale, crea delle situazioni piacevoli che influiscono positivamente sull’esperienza di colui che dona facendolo sentire soddisfatto, e di colui che riceve il regalo, che si sente appagato. E’ questo il concetto che ci piaceva condividere.

Cosa ti aspetti dal futuro?
Ci aspettiamo di trovare qualcuno che creda in noi, a breve.
Siamo un team completo, con tanta voglia di fare, e ci auguriamo che qualcuno ci dia la possibilità di proseguire nello sviluppo di ciò che più che un progetto è un sogno che lega quattro amici, sul quale stiamo investendo molto.
Miriamo a diventare un punto di riferimento per gli utenti, che quando avranno la necessità di fare un regalo possano pensare a noi invece che a eBay o Amazon, per esempio.
Perché forniamo un servizio completo e perché offriamo prodotti con determinate caratteristiche: ricercati, originali e unici. Ma non necessariamente costosi.
Tutti aspetti che rappresentano un valore aggiunto.

Commenti