Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

facebook-work
Neanche il tempo di testare le ultime novità introdotte in casa Facebook che già si parla di una nuova applicazione pronta a partire. E’ in fase di test l’app dedicata al coworking firmata Zuckerberg: Facebook at Work.

Il funzionamento e lo stile saranno analoghi al social network “madre”: visual, gruppi, chat. Apparse già le prime immagini. Il tutto però sarà contestualizzato all’interno delle aziende per favorire la collaborazione tra i dipendenti.

Verrà introdotto un account aziendale a cui ciascun dipendente potrà associarsi con una propria utenza staccata dal profilo personale. In questo modo i due profili si muoveranno su due circuiti differenti.

Con Facebook at Work l’utente avrà la possibilità di collaborare con i colleghi, scambiarsi informazioni inerenti i progetti che si stanno seguendo, creare gruppi per progetti, sfruttare chat e messaggistica in tempo reale.

Il progetto inizialmente sarà dedicato alle aziende con più di 100 dipendenti e avrà come obiettivo quello di velocizzare le comunicazioni all’interno delle imprese.

Molti sostengono che con questa mossa Zuckerberg intenda contrastare il successo di Linkedin e affermarsi anche come social network professionale. Io non la penso così.
Penso che Facebook at Work abbia poco a che fare con Linkedin ma voglia proporre piuttosto una piattaforma di collaborazione interno alle aziende simile a quanto già offerto da altre realtà, Microsoft con Yammer su tutte.

Si sa ancora poco di questa nuova app voluta da Zuckerberg. Non si sa ancora nulla sui costi e sull’usabilità su più device. Per come appare al momento non mi sembra introduca valore aggiunto rispetto a quanto già offerto dal mercato. Voi che ne pensate?

Commenti