Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

video-natalizi
Nell’immaginario collettivo il Natale è quel periodo dell’anno in cui si partecipa ad un numero imprecisato di cene, ci si scambia regali, si trascorrono felici momenti insieme ai propri cari e, magari, si è tutti più buoni.
Per un brand, invece, il Natale è una vera e propria miniera d’oro nonché il periodo dell’anno più fertile dal punto di vista commerciale: le vendite aumentano vertiginosamente e le aziende hanno l’occasione di rimarcare i propri valori e, cosa più importante, fare in modo che le persone si identifichino in essi.

Per un’azienda è fondamentale differenziarsi dai competitors ed avere quel quid in più in grado di fare la differenza e fare in modo che il cliente la preferisca rispetto ad un’altra.
Il modo migliore per contraddistinguersi è incarnando e rappresentando una serie di valori in cui il target a cui si punta possa identificarsi: le persone vogliono acquistare un prodotto da chi ha la loro stessa visione della vita e soprattutto, si dimostri in grado di arricchire la loro vita.

Sono proprio le aziende con una brand personality ben definita e coerente nel tempo ad ottenere i migliori risultati in fatto di engagement: prova ne sono i risultati strabilianti ottenuti in questo periodo da alcuni video natalizi, ormai divenuti virali.

Ma cosa spinge una persona a condividere il video natalizio di un azienda?

Le aziende, per vendere, si rivolgono ad un target di utenti ben preciso e, soprattutto, ben identificato di cui sono in grado di prevedere le aspettative e i bisogni: di conseguenza vengono confezionati video ad hoc, destinati inesorabilmente a catturare l’attenzione del “cliente tipo”. Con un contenuto di qualità, permeato dei valori del brand non è difficile intercettare una tensione pre-esistente nell’animo dei consumatori che, agendo sulle leve dell’emozione e della catarsi, li porterà a condividere il video pubblicitario che gli ha suscitato forti emozioni ottenendo così una sorta di catarsi.
La molla che spinge alla condivisione, alla base dell’effetto virale, è proprio la catarsi, ovvero il senso di liberazione dalla propria tensione.

Su cosa punteranno i brand questo Natale? Capiamolo insieme attraverso i video virali di queste festività.

Il bambino e il pinguino: il video virale di John Lewis

Questo video, che ha raggiunto ben 20.000 visualizzazioni in pochi giorni, racconta la storia di un bambino e del suo amato pinguino, un amico personale che trascorre insieme a lui ogni momento della giornata. Si scoprirà solo alla fine del video che il pinguino è un peluche con il quale il bambino vive un rapporto unico e assolutamente reale. Protagonista dello spot è il bisogno di essere amati e la necessità di realizzare i propri sogni: il pinguino si sente solo, ha bisogno di una compagna amorevole e allora quale miglior regalo di Natale di una pinguino per fargli compagnia?
A conclusione dello spot il pay-off “Give someone the Christmas they’ve been dreaming of” ovvero “Dai a qualcuno il Natale che ha sempre sognato”: uno spot nel segno della migliore tradizione del “a Natale è tutto possibile!”.

2. Il video virale di Sainsbury’s: la tregua natalizia

Numeri da record anche per il video di Sainsbury’s con le sue 14.000 visualizzazioni.
Lo spot, ambientato nelle trincee della prima guerra mondiale fa riferimento ad un episodio divenuto famoso nella storia: la tregua di Natale che i soldati britannici e tedeschi decisero di concedersi in uno dei momenti più drammatici della battaglia.
Nel video la tregua diventa un’occasione unica per conoscersi e condividere, malgrado la sopravvivenza di uno dipenda dalla morte dell’altro. I due ragazzi protagonisti della storia, alla fine del video, ritornano ognuno nella propria trincea e scoprono entrambi un regalo nella tasca della divisa. Il pay-off, non a caso, è “Christmas is for sharing” – “Il Natale è condivisione”.

3. Mulberry e la gara per il regalo perfetto

Video con 1.135 visualizzazioni destinate sicuramente a crescere.
Ambientato nel salotto di una ricca famiglia, ritrae con grande ironia una delle tradizioni più piacevoli del Natale, ovvero l’apertura dei regali. Protagonista una giovane donna che apre una serie di meravigliosi regali: un autoritratto, un tenero cagnolino e infine un unicorno: ma è proprio quando sembra non possa esserci nulla di più bello che arriva il regalo della nonna a ribaltare le carte in tavola. Cosa può battere un unicorno? Semplice, una borsa Mulberry!

4. Burberry e il suo musical

Con 8.400 visualizzazioni questo video entra nel podio dei video virali del Natale 2014.
Più simile ad un musical che ad uno spot pubblicitario, il video ci immerge nel cuore di Burberry e ci fa vivere la magia del brand.
Lo spot, che trasuda bellezza ed eleganza, racconta la storia di una giovane coppia che si innamora nell’era d’oro dei musical nella città di Londra. Si tratta di una vera e propria brand experience e di una rappresentazione iconica del brand in tutta la sua unicità. Gli elementi cromatici e il motivo geometrico simbolo visivo del brand pervadono ogni elemento della scena. A rendere virale questo video anche la presenza di Romeo Beckham, figlio del famoso calciatore e dell’ex Spice Girls Victoria, nel ruolo di un Cupido ballerino.

Commenti