Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook
Facebook-Audience-Insights

Alcuni giorni fa Facebook ha annunciato l’implementazione di un nuovo strumento di analisi, chiamato Audience Insights, che tornerà molto utile agli inserzionisti e ai gestori di pagine di tutto il mondo.

Nello specifico tale funzionalità, già disponibile negli Stati Uniti, permette di andare in profondità nell’analisi dei fan della nostra pagina e delle campagne create su Facebook.

Gli insights forniti da questo tool sono:

  • Dati demografici: sesso, età, relazione sentimentale, occupazione, nucleo familiare, ecc…
  • Interessi: pagine che piacciono al nostro pubblico, divise per categoria
  • Comportamento: frequenza d’uso di Facebook, dispositivo utilizzato per l’accesso e il metodo di acquisto (in negozio e on-line)

Oltre a fornire una serie di dati veramente interessanti per un marketer, la vera rivoluzione di questo strumento sta nel fatto che le informazioni posso riguardare tre tipi di audience differenti:

  • I fan della propria pagina
  • il pubblico generale di Facebook
  • il pubblico personalizzato costruito con le Custom Audience

Tale funzione sarà utilizzabile nel pannello Ads Manager e Facebook ha tenuto a puntualizzare che i dati verranno forniti in maniera aggregata, similmente a quanto accade in Google Analytics, garantendo quindi la privacy dei singoli utenti.

Tutto bello sino a qui, ma come usare i Facebook Audience Insights? Non avendo ancora potuto provare con mano tale strumento (uscirà in Italia nei prossimi mesi) posso solo intuirne le potenzialità ma ho ipotizzato qualche risvolto pratico che sicuramente tornerà utile:

  • I gestori delle pagine potrebbero sfruttare i dati riguardanti gli interessi dei propri fan per ripensare i post ed aumentare l’engagement. Un nuovo modo per contrastare il drastico calo della reach dovuto al nuovo algoritmo.
  • Le aziende potrebbero raccogliere dati molto importati sui propri clienti, semplicemente creando Custom Audience personalizzati.
  • Gli inserzionisti potrebbero sfruttare l’ampia gamma di dati per rivedere il copy delle inserzioni o per ridefinire il target obiettivo delle campagne Facebook.
  • Gli analisti potrebbero usare il tool per monitorare i trend di Facebook o integrare le informazioni presenti in Google Analytics andando a creare delle Custom Audience con i visitatori del proprio sito.

Commenti