Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook


La storia di Formabilio è una storia di persone che lasciano posizioni lavorative sicure per credere ed investire in questo progetto. ll brand nasce dall’idea di Mariagrazia Andali e Andrea Carbone soci e compagni di vita. Entrambi, stanchi dello stile di vita frenetico imposto dalla metropoli milanese decidono che era arrivato il momento di creare qualcosa di loro, e Cison di Valmarino, paesino Veneto in provincia di Treviso, sembra proprio il luogo perfetto in cui trasferirsi per realizzare questo piano.
Scelgono così di lanciarsi in questa sfida e mettendo a fattore comune la loro esperienza e la formazione lavorativa acquisita nell’ambito della comunicazione e del design, riescono a raggiungere il loro obiettivo: Formabilio. La start up 100% Made in Italy in grado di unire all’interno del web 2.0 le richieste dei consumatori, la community di design e i produttori impegnati nel mondo dell’arredo.

L’azienda viene lanciata ufficialmente come piattaforma online il 22 gennaio 2013, e il successo appare evidente fin dalle prime settimane. Il meccanismo virale generato dal sito infatti è stato davvero repentino; basti pensare che in meno di venti giorni si sono contati ben 20 mila iscritti e che dopo solo un anno ve ne sono già 76 mila.

Ma cosa rende questa start up unica e soprattutto, come funziona?

Formabilio vende arredamento d’interni ed è un azienda completamente e-commerce che racchiude in sé tutte le caratteristiche che ogni impresa italiana al passo con i tempi dovrebbe avere.
Ogni mese, sul sito, vengono lanciati dei concorsi di idee a cui possono partecipare tutti. Designers esperti e non, hanno quindi la possibilità di caricare online le loro proposte. La community poi da il suo feedback sui progetti realizzati e successivamente, una commissione interna composta da Formabilio ed i rappresentanti delle aziende partners, si riunisce per decidere come trasformare questi prodotti virtuali in prototipi. Questi, vengono così realizzati e messi in prevendita sul sito e solo quando arrivano le richieste di acquisto, le imprese, tutte situate nel bacino veneto, iniziano a produrre.

Quello che risulta evidente quindi è che il cliente ha un ruolo chiave all’interno dell’azienda; non è più solo un semplice consumer ma una figura attiva, che grazie alla sua partecipazione fa si che i progetti di professionisti o semplici appassionati, possano esser realizzati.

A differenza delle altre start up, Formabilio si basa sull’intelligenza collettiva, permettendo agli articoli che vengono realizzati, di possedere il miglior know how di capitale umano. Il prodotto vincitore è certamente il migliore che poteva esser creato: Made in Italy, interamente realizzato da aziende con sessant’anni di esperienza, ed eco-sostenibile. Importante sottolineare infatti che tutte le imprese partner presentano una certa sensibilità in tema di sostenibilità ambientale: utilizzano pannelli solari, vernici ad acqua piuttosto che olii e appaiono attente ai composti, cercando di usare solo materiali che rispettino l’ambiente. I valori di Formabilio dunque, sono proprio i valori che li distinguono e permettono all’azienda di differenziarsi in modo evidente da tutti gli altri competitors del settore.

E per il futuro?

Prima di tutto l’azienda ha l’obbiettivo specifico di far crescere la community e iniziare a puntare in termini di comunicazione e pubblicità anche nei Paesi all’interno dell’UE, al fine ad espandere le vendite ad un mercato più ampio. Poi, ovviamente, continuerà ad aumentare gli articoli a catalogo ed investire su nuove aziende locali. Persone in grado di apportare ai prodotti quel valore aggiunto che le produzioni in serie non possono dare; imprenditori che hanno fatto la storia del Made in Italy lavorando da sempre in questo settore.

 

Che dire insomma, Formabilio è proprio l’esempio di un mix perfetto di scelte vincenti. Una motivazione altissima e un team affiatato, un progetto che crede nelle aziende del nostro territorio e punta tutto sul Made in Italy e sulla cultura tipicamente italiana.
C’è bisogno di un po’ di ottimismo allora, di guardare avanti, e credere in ciò che si sta facendo, perché, come ci insegna Formabilio, solo così si potrà realizzare ciò che a primo impatto può sembrare impossibile.

Commenti