Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Trovare le giuste idee ed iniziative che facciano parlare positivamente di una struttura ricettiva come può essere un hotel non è assolutamente cosa semplice.
Distinguersi dalla massa a livello di brand, soprattutto nel settore alberghiero, non è cosa facile e immediata, essendoci una così vasta offerta e dei “big competitors” agguerriti.

A questo proposito vorrei condividere con voi un caso di successo che ha riscontrato diversi pareri positivi, nonché il mio enorme entusiasmo verso una delle campagne marketing della catena statunitense alberghiera Kimpton Hotels.
Protagonista della campagna e’ Mat, un tappetino da yoga trasformato in un buffo personaggio con i baffi. Dai modi da “vero” galantuomo, convince una donna in carriera a passare un’intera giornata in sua compagnia, a godersi insieme la città e l’hotel.
Il video, diventato in pochissimo tempo virale, ha ottenuto più di 122.000 visite. E’ davvero originale e conquista l’utente a pieni voti perché punta sull’ironia, comunicando un messaggio efficace per un target ben preciso: la clientela business.

Per offrire alla propria clientela dei servizi che potessero distinguersi dalla massa, la catena alberghiera ha pensato al servizio gratuito e direttamente in camera, chiamato “Roll-out service“. Ciò consiste in un tappetino da yoga cortesemente srotolato da un addetto dell’hotel accompagnato da asciugami extra, acqua di diversi gusti, frutta e a disposizione il canale on-demand della Kimpton con esercizi di yoga e di pilates.
Per promuovere quest’ iniziativa è stato creato e utilizzato proprio il video con Mat, il tappetino dalle maniere galanti.

La campagna di comunicazione per il nuovo servizio proposto dai Kimpton Hotels ha utilizzato anche Facebook coinvolgendo in prima persona i Suoi stessi clienti.
E’ stato infatti lanciato un concorso a premi “Strike a Pose” sulla pagina Facebook della catena. Dal 1 al 31 maggio i fan sono stati invitati a fotografarsi in una posa divertente e unica che riflettesse il loro “lifestyle” da postare poi sulla pagina stessa. In palio weekend di relax e ovviamente, dei tappetini yoga.

Queste iniziative di comunicazione sono tutte in linea con l’immagine stessa della catena alberghiera focalizzata soprattutto sul benessere e sul relax; molte delle sue strutture hanno infatti centri fitness attrezzati, hula hoops e corde per saltare in dotazione in ogni location, bici gratuite e corsi singoli o di gruppo per chi si volesse allenare o correre in città. Molte sono le iniziative sportive e di incontro in occasione di un’attività sportiva proposte attraverso la loro stessa pagina Facebook.

I Kimpton Hotels sono inoltre pet friendly, invitano ed esortano molto spesso i loro clienti a portare nelle loro strutture il “fedele amico” attraverso iniziative di marketing ad hoc.
A testimonianza di ciò la foto vincitrice del contest Strike a Pose è proprio quella di una ragazza mentre fa yoga nella cat pose col suo fedele amico felino.
E per chi avesse nostalgia del proprio amico a quattro zampe quando si trova tutto solo in una camera d’hotel magari proprio per lavoro? In ogni camera potrà trovare un pesce rosso a tenergli compagnia per non fargli sentire la mancanza del suo pet rimasto a casa.
Un altro esempio originale di come possa risultare creativa e non banale la comunicazione di un hotel, conforme all’immagine della catena alberghiera, ben targettizzata e con un pizzico d’ironia e divertimento che male mai non fa.

Commenti