Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Sta crescendo sempre più la nascita e la diffusione di aziende sociali, ossia aziende che sono fondate sulla partecipazione di una comunità virtuale per generare una comunità reale.

Un esempio su tutti è Talent Garden. Si tratta di spazi comuni dove è possibile lavorare insieme, co-working appunto, dove imprenditori, creativi, professionisti, ma anche giovani con idee innovative possono lasciarsi ispirare dal lavoro di altri, sviluppare nuove relazioni, condividere risorse. Persone con entusiasmo, passione, coraggio e fantasia, possono aiutarsi e competere allo stesso tempo; sfidarsi e collaborare, confrontarsi e contaminarsi in modo naturale. Personalmente posso dire che il Talent Garden di Padova è un ambiente eco-friendly con scrivanie e sedie in cartone, che sposa quindi anche la tematica ambientale particolarmente sentita nella nostra e si propone quindi come il motore di avvio di generazioni più rispettose sia dell’ambiente sia dei rapporti umani. Entra in gioco la condivisione e non l’aspra rivalità.

Potremo dire che si formano delle comunità sociali virtuali per soddisfare dei bisogni in un secondo momento, quando ci si trova faccia a faccia con la comunità reale. Da un lato è molto positivo perchè permette a persone con le stesse esigenze di potersi incontrare, ma dall’altro sembra che ci sia bisogno dei social media per poter formare dei gruppi di lavoro o di svago nella realtà quotidiana.

Il social business ha una debolezza, è particolarmente fragile, perchè bastano dei commenti negativi a rovinare la reputazione di un brand. Facendo questo lavoro mi sono resa conto che le persone tendono di più a scrivere recensioni e commenti quando qualcosa non funziona o non è di loro gradimento, quindi, essendo i commenti positivi una minoranza, basta poco per dare una cattiva impressione. Come è vero che alcuni blogger e personaggi influenti possono dare grande successo ad un brand anche solo con un semplice tweet.

Per chi fosse interessato all’argomento il 12 e il 13 giugno si svolgerà a Milano il Social Business Forum.s

Credito immagine: Tech Talk

Commenti