Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Quello che può essere definito uno degli “side effects” della rete è ciò che riguarda l’uso e l’utilizzo delle immagini che nella rete è possibile trovarvi. Spesso tutto quello che viene pubblicato on line non è sicuro, soprattutto ciò che riguarda le foto, le immagini o i contributi video. Nel web vi è una sovrabbondanza di immagini, ed è praticamente impossibile navigare e non trovare contenuti fotografici; per di più salvare immagini nel proprio pc, trovate anche casualmente in internet, è un’azione che può essere istantanea ed immediata.

Ma posso utilizzare nel mio blog o nel mio sito tutte le immagini che trovo navigando?

Dal un punto di vista giuridico: le fotografie sono normalmente tutelate dalla legge sul diritto d’autore (L. 22 aprile 1941, n. 633) che si acquista originariamente con la creazione dell’opera, ma anche tutti i testi, gli articoli o email sono tutelate dalla normativa sul diritto d’autore.
Comunque sia non è per niente semplice e chiara la questione in materia giuridica in quanto in Italia le opere dell’ingegno sono tutelate dalla 633 e successive modifiche. Tuttavia per comprendere quale legge è applicabile, bisogna fare riferimento alla nazione ove l’opera è stata prodotta ed alle convenzioni internazionali. Inoltre per le fotografie c’è una disciplina differenziata a seconda della destinazione della foto, in ragione quindi della natura dell’opera (mera riproduzione o opera d’arte) e nel rispetto dei principi a tutela della persona umana per evitare la pubblicazione di immagini offensive o lesive dell’onore o in spregio alla privacy.

Proprio per la necessità di utilizzare correttamente le immagini nel web e per tutelare i proprietari di queste sia da un punto di vista giuridico che dal punto di vista etico, ho trovato interessante Imgembed.
Imgembed è una piattaforma on line che permette agli ideatori e ai proprietari delle immagini di tracciare le proprie foto, di sapere esattamente dove si trovano nel vasto mondo virtuale, ed erogare permessi e licenze nell’utilizzo. I proprietari delle immagini possono anche:

  • Ricevere il giusto e il corretto riconoscimento per le loro immagini nonché l’esatta attribuzione
  • Monetizzare e quindi guadagnare attraverso le foto di proprietà a seconda del numero di visualizzazioni che queste hanno ricevuto

Il video di spiegazione sull’utilizzo è semplice e chiaro, soprattutto le statistiche e la tracciabilità delle foto è una funzionalità a mio parere estremamente interessante ed importante per garantire un corretto e appropriato “uso delle immagini altrui”.

La registrazione alla piattaforma è assolutamente immediata. Accedendo attraverso l’account di diversi social networks, io l’ho testato attraverso quello di Facebook, è possibile importare tutte le foto presenti negli album, direttamente all’account Imgembed il quale diventa una vera e propria piattaforma “social”.
Al suo interno sono presenti infatti altri utenti da seguire e nella home page vi sono continui aggiornamenti sulle azioni/pubblicazioni dei profili a te collegati. Vi è la possibilità inoltre, di inserire nel proprio profile il curriculum vitae e moltissime informazioni personali, altra caratteristica che se ben utilizzata può essere un nuovo mezzo per la propria Brand Identity digitale sia per fotografi professionisti sia per i semplici amanti di fotografia.
In un profilo è presente oltre alle sezioni: account, contacts e albums anche la sezione Account Balance nella quale si può controllare il credito guadagnato, quello speso per altre fotografie, le transazioni effettuate ecc. Il tutto mi sembra abbastanza chiaro e soprattutto user friendly.

La piattaforma, seppur ancora “nuova” e poco conosciuta, racchiude delle buone qualità e delle possibili potenzialità.

  • In primis trovo lodevole il fatto che via sia un riconoscimento per gli autori delle foto, sia dal punto di vista remunerativo ma soprattutto per quanto riguarda il diritto d’autore, cosa che nel web pochi purtroppo seguono nel pieno rispetto delle norme giuridiche.
  • E’ una piattaforma gratuita ed immediata da utilizzare, non vi sono registrazioni a pagamento, si paga solo ed esclusivamente per l’utilizzo delle immagini senza “attribution”
  • Si può definire una piattaforma Win to Win sia per il creatore delle immagini che per l’utente, in quanto, il primo ci guadagna si fa conoscere e le sue immagini sono tutelate, il secondo trova immagini da utilizzare correttamente e a norma per il suo sito e blog senza incorrere a possibili problemi.

Se ben utilizzata e soprattutto se conosciuta da un maggior numero di utenti, Imgembed può diventare un “raccoglitore” virtuale di immagini di qualità, utile sia per l’utente alla ricerca di foto e immagini da utilizzare liberamente, che per il fotografo il quale potrà farsi conoscere e riconoscere i suoi diritti d’autore e la propria proprietà intellettuale.

Commenti