Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Se sei un retailer che cerca l’ispirazione per una strategia di Social Media Marketing, avventurati nell’ esperienza di uno dei maggiori pionieri in campo social: The North Face.
The North Face è stata premiata da Outdoor USA Magazine per l’eccellenza dimostrata in campo social media, avvenimento che non dovrebbe sorprendere visto che l’azienda è stata alla ribalta per molti anni grazie all’innovazione in ambito social media marketing.
Con oltre 3 milioni di fans su Facebook, 100.000 followers su Twitter e più di 1,5 milioni di visualizzazioni su YouTube, North Face è in continua evoluzione.

Com’è possibile realizzare tutto ciò? Quali suggerimenti possiamo trarre dalla loro esperienza?
Ecco cinque dritte da non dimenticare!

Creare una community online

The North Face eccelle nel creare una community di appassionati dell’aria aperta. Se ami arrampicare, sciare, andare in bicicletta, fare escursionismo o semplicemente stare a contatto con la natura, The North Face è il brand che fa per te.
Attraverso Facebook, Twitter, Google+, YouTube, LinkedIn, The North Face è attiva in numerosi temi riguardanti la vita all’aria aperta. Un esempio eccezionale di creazione di una community online è il loro condiviso centro online, Planet Explore.
Questa imponente community si focalizza su individui e famiglie per invitarli ad uscire, appassionarsi e partecipare ad attività all’aria aperta. Il loro sito è globale, ma agiscono a livello locale costruendo offline communities attraverso le loro risorse online organizzando molti eventi locali per i propri clienti. Inoltre il sito si occupa di blog, podcasts e video ed è organizzato per targettizzare i propri clienti a seconda dei loro diversi interessi: escursionismo, campeggio, vitto e alloggio, volontariato o anche semplicemente il divertimento all’aria aperta.

Cosa possono imparare gli e–retailers da tutto ciò?

  • Create uno spazio online per la vostra clientela dove persone con le stesse passioni possano scambiarsi informazioni ed esperienze
  • Associate il vostro brand, non solo il vostro prodotto, allo stile di vita dei vostri clienti
  • Rendete semplice la partecipazione del vostro consumatore alla community.

Promuovere in modo trasversale i propri siti social

Con oltre 3 milioni di “Mi piace” su Facebook e oltre 112.000 followers su Twitter, The North Face è impressionante nella comunicazione trasversale dei propri siti social.
Uno studio su The North Face rileva che il 40% dei post su Twitter contiene links alla pagina Facebook. Allo stesso modo, molti post su Facebook includono links e Twitter hashtags. Di conseguenza, questo aumenta il numero di followers in entrambi i siti aziendali.
The North Face ha una presenza social ovunque possano trovarsi i suoi clienti, utilizzando la comunicazione trasversale per aumentare il proprio traffico.
Il loro sito web è fornito di links al loro blog, a Facebook, Twitter e You Tube. Hanno inoltre una Facebook tab per il loro profilo su Instagram. La pagina su Google+ è promossa attraverso YouTube e il sito Expeditional Journal.

Cosa possono imparare gli e–retailers da tutto ciò?

  • Siate presenti in tanti siti social quanti quelli raggiungibili dalle vostre risorse
  • Promuovete i vostri siti in modo trasversale per aumentare il numero di fans e di “Mi piace”
  • Linkate il vostro sito in modo da poter interagire con il cliente attraverso lo strumento social che preferisce.

Innovare con relazioni di crowdsourcing community

The North Face è un’azienda con una forte componente etica, con forti principi di volontariato, di no profit e di restituzione di valore alla propria community. Utilizzando Facebook le persone diventano responsabili del processo di selezione per 10 premi. Questo diffonde il messaggio della natura etica di The North Face agli oltre 3 milioni di fans e rende le organizzazioni no profit più interessate a procurare voti al brand The North Face con un conseguente incremento dei fans su Facebook.

Cosa possono imparare gli e–retailers da tutto ciò?

  • Siate innovativi nella sponsorizzazione del vostro brand
  • Coinvolgete i vostri clienti nei processi decisionali aziendali
  • Utilizzate competizioni social per capire cosa desiderano i clienti
  • Utilizzate applicazioni di terzi, come quelle offerte da Wishpond, per pianificare facilmente gare di voti, Jackpot e altre promozioni social.

Essere una fonte di informazione

I consumatori d’oggi vogliono essere informati: oltre il 95% dei consumatori in Nord America utilizzano internet quando stanno pianificando un acquisto. The North Face considera essenziale questo elemento. Il loro canale YouTube, per esempio, informa la clientela riguardo le specifiche dei singoli prodotti: attraverso i video, mostrano quanto sia coinvolgente utilizzarli all’aria aperta. I video infatti mostrano escursionisti in montagne remote che si godono la splendida visuale del cielo o sciatori che percorrono immacolate ed innevate discese – tutti mentre indossano i prodotti North Face, descrivendone le caratteristiche e rappresentandone lo stile di vita. Il loro canale YouTube ha 175 video, circa 9.000 iscritti e oltre 1,5 visualizzazioni.

Cosa possono imparare gli e–retailers da tutto ciò?

  • Informate i vostri clienti riguardo i vostri prodotti e le relative caratteristiche
  • Utilizzate diversi mezzi per informare i vostri clienti: YouTube, postcads, foto per illustrare l’utilizzo dei vostri prodotti
  • Fornite anche notizie sugli stili di vita, per far ritornare il cliente più spesso a visitarvi.

Mantenersi interattivi sui social

Essere presenti su piattaforme social, implica essere interattivi con la vostra base clienti (attuale e potenziale). Le aziende che comprendono questo hanno molto più successo nelle loro strategie di social media marketing. Ancora una volta The North Face supera i suoi competitors anche su questo fronte. Oltre alla spiccata componente di interattività descritta in precedenza, l’azienda è estremamente social e interattiva su tutti i social media attivati. Sia su Twitter che su Facebook, per esempio, vengono organizzate competizioni di foto: su Facebook i clienti vengono invitati a caricare le loro foto, lo stesso vale per Twitter specificando l’hashtag #GearUpGetOut. Alcuni premi vengono assegnati alle foto migliori: tutto questo genera engagement e incentiva le conversazioni sulle piattaforme social.

Cosa possono imparare gli e–retailers da tutto ciò?

  • Utilizzate Jackpot e competizioni per aumentare le interazioni sui social media e i siti web
  • Create gare che siano condivisibili, appassionanti, collegate al brand e che creino a loro volta valore
  • Rendete i vostri articoli su blog facilmente condivisibili assicurandovi che vi sia l’opzione “condividi”.

Commenti