Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Nell’ottica di una strategia di Destination Marketing vincente è sempre più importante fornire al turista moderno informazioni insolite e particolari su di una determinata destinazione, al di fuori quindi degli standard e dei luoghi comuni che ogni destinazione possiede nell’immaginario collettivo.

Seguendo questa strategia, l’Ente di promozione turistica della città di Cape Town, ha incaricato la famosa agenzia Ogilvy & Matters South Africa di realizzare una campagna di marketing on line che mettesse in evidenza e che riuscisse a far conoscere i lati nascosti della città. Aspetti che solitamente non vengono forniti e descritti dalle classiche guide cartacee, dai portali principali di turismo, dalle comunità on line o dal “sapiente” mister Google.

Cosa realizzare quindi non potendo pagare un biglietto per il Sudafrica a tutti gli utenti del Web? Perché non farli viaggiare virtualmente proponendo ad ogni profilo Facebook un tour alla scoperta di quegli aspetti insoliti e sconosciuti difficili da reperire se non visitando la destinazione realmente? 

E’ stata quindi lanciata nel Settembre 2012 la campagna/competition MyCapeTownHoliday invitando le persone a “spedire” i loro Profili Facebook in vacanza proprio a CapeTown.

Io non ho resistito e mi sono registrata. Dopo pochi minuti ho ricevuto direttamente via mail il “ Boarding Pass to Cape Town” personalizzato.  L’applicazione di Facebook interattiva è molto carina e divertente perché cerca di far sentire l’utente un “vero” protagonista. Il giorno dopo la registrazione il tour inizia dall’aeroporto, dove ad aspettarti c’è il classico incaricato con il cartello col tuo nome a darti il benvenuto.  Poi,in base agli interessi che indichi al momento della registrazione, ti viene fornito un tour Tailor made giorno per giorno attraverso la timeline di Facebook. Puoi esplorare i luoghi indicati sulla mappa, ricevere informazioni, foto, curiosità. Puoi inoltre reperire dei suggerimenti, da quelli culinari a quelli per la nightlife.

La campagna ha ottenuto un grande successo e una partecipazione attiva da parte di migliaia di utenti provenienti da tutto il mondo, spinti anche da premi che farebbero gola a chiunque. Il primo premio consisteva infatti in un viaggio all expenses-paid a Cape Town.

L’iniziativa è stata valutata positivamente da Mariëtte du Toit-Helmbold, CEO dell’Ente del Turismo di Cape Town che ha dichiarto:

The MyCapeTownHoliday.com Facebook game has been an exciting project for us and one which demonstrates the incredible power of sharing on social media. Gaming is a massive global trend right now that almost goes beyond marketing and into a creative play space for a brand. Many of the major tourism destination marketing organizations globally have also begun incorporating gamification into their strategies, too. We researched this field extensively before embarking on our campaign, and we have learnt a lot in the process.”

I successi di questa campagna hanno dimostrato l’incredibile potere dei Social Media e un esempio originale di una valida strategia di Engagement. Grazie a questa iniziativa Cape Town ha ottenuto una forte visibilità su scala mondiale, è riuscita a far conoscere e a coinvolgere 8.212 utenti che sono diventati dei futuri e potenziali turisti “veri”. Oltre che ad incrementare i Likes alla pagina Facebook di I Love Cape Town che ad oggi ne conta 282.038, il database stesso dell’Ente del Turismo è stato incrementato con tutti i nominativi dei giocatori registrati all’iniziativa.

Cape Town Tourism però non è stato l’unico Ente di promozione turistica a proporre iniziative simili, anzi devo dire che le campagne marketing di molti Enti lasciano estasiati gli appassionati di Turismo e non solo.

Vorrei concludere lasciandovi con questo bellissimo video con l’ iniziativa di Visit Norway che già’ nel 2010 aveva pensato di far “vivere” ai suoi utenti una vacanza in Norvegia, senza però che nessuno ci avesse mai messo piede realmente.

Enjoy it!

Commenti