Immersione, integrazione, interatività e impatto sono le caratteristiche che contraddistinguono una narrazione efficace secondo i risultati di una ricerca commissionata da Latitude partendo dalle aspettative del pubblico di spettacoli televisivi, film, libri, videogiochi, notizie e pubblicità.

La squadra di ricercatori prima ha parlato con leader del mondo multimedia. Poi ha intervistato 158 early adopters. Ai partecipanti è stato chiesto di scegliere un racconto (un libro, film, serie TV, videogioco, cronaca, ecc) che conoscono bene e di reinventare come il pubblico potrebbe sperimentare quella storia usando tecnologie emergenti e future.

Attraverso tali osservazioni, Gaskins e Sakaria e il loro team hanno identificato gli elementi di narrazione che continueranno a svolgere un ruolo, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata.

Quei quattro sono i seguenti:

  • Immersione per coinvolgere i partecipanti in profondità nel mondo della storia che viene raccontata attraverso un’esperienza sensoriale completa.
  • Integrazione per offrire un’esperienza di diverse piattaforme tecnologiche multiple.
  • Interattività per fornire l’opportunità ai partecipanti di influenzare gli eventi della storia e dei risultati.
  • Impatto in modo da invogliare i partecipanti a intervenire nella loro vita sulla base di quello che scoprono, impegnandosi nella storia.
 

Analizziamo alcuni risultati emersi dalla ricerca.

Transmedia è più di media-shifting. L’80% dei partecipanti ha voluto più applicazioni mobili che integrano, non solo replicano, le loro esperienze di visione della TV.

Anche il mondo reale è una piattaforma. Quando è stato chiesto di sviluppare un nuovo modo di interagire con le storie, il 52% dei partecipanti ha trattato il mondo reale come un’altra “piattaforma”, incorporando in rete oggetti del mondo reale, realtà aumentata, ambienti 3D, proiezioni e altre tecnologie che colmare il divario tra digitale e fisico.

Il pubblico ha bisogno di più controllo. Il  79% per cento dei partecipanti ha suggerito interazioni che permetterebbero loro di modificare una trama che influenzi le decisioni di un personaggio o diventando essi stessi un personaggio.

Nozioni tradizionali di paternità stanno cambiando. La cultura del web connesso in real time sta convertendo lo storytelling in un’arte più partecipativa; il 93% dei partecipanti ha espresso interesse a presentare possibili storie a produttori, e oltre i  due terzi hanno detto che sarebbero disposti ad aiutare a finanziare storia di cui sono interessati (ad esempio, su una piattaforma come Kickstarter)

(Credits image: http://latd.com/)

I nostri servizi


Commenti