Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Cercavo di capire come viene vissuta la religione sul web, sono passato per l’etica social e ora scrivo di come utilizzare il proprio profilo Facebook per creare nuove possibilità di networking con altri utenti. Quando si dice avere le idee chiare.
Partiamo con due premesse: ho deciso sin dall’inizio di escludere di usare il profilo personale per vendere qualcosa ai clienti, non vi pare eticamente scorretto? E credo inoltre che non faccia ottenere i risultati sperati. Io per primo appena vedo uno tra i miei nuovi amici condividere post riguardanti prodotti o servizi della sua azienda, sono tentato di eliminarlo; parlando poi di privacy, per sfruttare il vostro profilo per migliorare le relazioni e stabilirne di nuove, credo dovrete sacrificare una minima parte della vostra privacy.

Ecco finalmente ciò che vi interessava (oggi mi sento ottimista):

  • Provate ad attivare gli aggiornamenti, senza paura per la privacy, visto che saranno visibili solo i post pubblici. La vostra pagina Facebook diventerà uno stream sempre attivo e potrete avere più contatti mantenendo comunque privata una buona parte della vostra attività sul social. Per fare questo cliccate su “Impostazioni Account” e poi su “Aggiornamenti”. Il lato bello di questa impostazione è che gli utenti leggendo i vostri post pubblici potrebbero essere incuriositi e talvolta decideranno di chiedervi l’amicizia, per avere una relazione più profonda e magari avviare una collaborazione.
  • Detto questo, riguardate attentamente le vostre impostazioni sulla privacy, visto che Facebook le cambia spesso; potrete rinfrescarvi la memoria e impostarle come preferite. Ma se volete usare il vostro profilo per il networking, perché non lasciare pubblico almeno il campo con le informazioni meno personali? Potreste inserire un collegamento diretto al vostro sito web!
  • Aggiornate il vostro profilo, inserite spesso nuovi aggiornamenti e link a post o iniziative interessanti, anche se non sono della vostra azienda. Ricordate di essere divertenti in quello che scrivete, le persone apprezzano l’umorismo perchè ciò che ci fa divertire resta impresso in maniera più indelebile nella nostra mente, lascerete un ricordo piacevole di voi e la gente tornerà a visitare il vostro profilo.
  • Vi svelo un piccolo segreto, che qualcuno sicuramente conoscerà: i post creati dai profili personali hanno bisogno solamente di pochi like e qualche commento per restare in cima allo stream delle notizie. Usare il vostro profilo vi permetterà di restare visibili più a lungo agli utenti rispetto a quando pubblicate un post dalla vostra pagina Facebook.
  • Vi segnalo infine, per completare al meglio la vostra opera, un’idea carina scovata nel blog di Paolo Bruno, che lancia uno spunto per creare il proprio curriculum su Facebook attraverso la rivistazione della timeline (ne esistono molte altre versioni). Naturalmente, poiché richiede alcuni accorgimenti di privacy in contrasto con ciò che ho scritto sopra, sarà possibile per voi fondere le due soluzioni come preferite.

Spero questi accorgimenti vi potranno essere utili e se avete altri suggerimenti li aspetto sui commenti!

Commenti