Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Lo ammetto sono cresciuto coi videogames, giochi da bar negli anni 90 prima dell’esplosione delle console e della computer grafica. Ricordo ancora il mio primo pc, i primi giochi, sembra passato così tanto tempo: dalla vecchia Atari al Sega Master Sistem passando per il Game Boy della Nintendo, fino alla mia preferita (nelle sue tre versioni), la celeberrima Playstation.

Oggi voglio parlare proprio di questo: console e videogames. Il motivo? Un progetto veramente interessante di nome Ouya (si pronuncia OOO-Yah), la nuova console targata Android in fase di testing, sviluppo e founding mediante le piattaforma Kickstarter, che sicuramente rivoluzionerà un mercato oggi in fase di riassestamento.

L’intrattenimento videoludico è oggigiorno più che mai legato ai nuovi apparecchi mobile, le gaming app sono le più scaricate e la gamificazione della società e del lavoro ha contagiato (grazie a device e social media) le persone che si sfidano online in qualsiasi contesto e per qualsiasi scopo (acquistare o testare prodotti, aumentare la produttività, comunicare un brand). Una grande fuga di cervelli e di investimenti che ha visto lo spostamento dei migliori gamemakers sul mercato mobile, aumentando importanza, giocabilità e longevità dei nuovi giochi per smartphone e tablet.

In un mondo che abbatte i costi per i videogiochi (lato realizzazione e acquisto), le cosole dovranno rapidamente fare delle scelte: puntare sul mobile oppure modificare l’esperienza salottiera, una cosa è certa CD e Blu Ray sono destinati a scomparire, tutto si comprerà online. Ouya probabilmente fungerà da acceleratore in questo senso. Questa particolare console, che potrete comprare al modico prezzo di 100 $, ha la particolarità di essere “free to play”, permettendo all’utente di scaricare il gioco come una app dalla rete in una versione ridotta, una demo, oppure nella versione completa. L’utente mediante un pagamento potrà integrare livelli aggiuntivi e nuove funzionalità ed estensioni del gioco, ampliando a dismisura la longevità. Una console molto potente costruita su piattaforma Android 4.0, e sosteuta dal processore quad-code Tegra 3, con 1Gb di RAM, ed 8Gb di memoria flash interna. Volete un metro di paragone? Sarà il doppio più potente rispetto una Playstation 3!

Una rivoluzione soprattutto per gli sviluppatori che saranno liberi di creare i loro giochi e fissarne il prezzo, Il modello di business è semplice, è identico al modello di gioco mobile. Si quota il fatturato e si ottiene il 70 per cento. Ouya è un “digital delivery”, una console “open” sia per i giocatori che potranno creare la loro libreria di preferiti, sia per gli sviluppatori che potranno caricare e valutare le loro creazioni sul software open-source direttamente online. Poiché Ouya si basa su Android, ogni sviluppatore di applicazioni potrà pubblicare la propria applicazione per Android Ouya. Le possibilità in questo senso saranno infinite. Perfino l’hardware è semplice da modificare, basta un semplice cacciavite per entrare, ci sono porte USB e Bluetooth, con la possibilità di creare periferiche personali. Tutti i contenuti a pagamento su Ouya richiederanno l’autenticazione con il server (da pagare per il contenuto), per proteggere i giochi all’interno di un sistema aperto.

La console è funzionale ma ancora un prototipo, il design è in fase di definizione e il software da testare, dovremo aspettare il prossimo anno per avere il prodotto finito e vederla sul mercato. Sicuramente sarà una console portatrice di una nuova filosofia “open”, uno spazio aperto dove sviluppatori e giocatori si incontrano per condividere passioni ed esperienze, interamente studiata per coinvolgere l’utente. I giochi non saranno solo quelli destinati al mobile, ma anche titoli noti di aziende conosciute, che già si sono affacciate per sondare il terreno, se poi l’utente desidera un gioco in particolare può sempre fare richiesta. I più votati ad oggi sono stati: Assassin’s Creed, Bastion, Battlefield, Battletoads, Call of Duty, Dungeon Defenders, Fez, FIFA, Final Fantasy, Grand Theft Auto, Mass Effect, Need for Speed.

La filosofia del progetto si è estesa inoltre nella ricerca di finanziatori mediante la piattaforma Kickstarter e, ad oggi, ha superato quota 5 milioni di dollari grazia a sostenitori da tutto il mondo. La deadline per sostenere il progetto con diverse quote corrispondenti a vari privilegi è il 9 agosto 2012.

Io credo proprio metterò una quota, con 99 $ (più la spedizione) potete riservare il vostro username personale con l’emblema fondatore a fianco, ma soprattutto vi portate a casa la console e controller in anteprima. Con 699 $ invece potrete avere anche un controller extra, l’accesso al kit di sviluppo per creare games in anteprima, facendo concomitare l’uscita nei negozi con quella del vostro gioco e, udite udite, promuovere il gioco sull’App Store di Ouya gratis per un anno. Gli ordini crescono di giorno in giorno, Il Ceo di Ouya Julie Hurman afferma nell’intervista a Mashable: “Siamo sicuri di poter consegnare tutto!”

Il progetto promette bene. Staremo a vedere.

Credit for Image: KickStarter

Commenti