Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Ho letto un interessante articolo di Chris Brogan sul tema dei fan, non solo web fan, ma una visione più ampia.

Ti sei ma chiesto cosa ci si aspetta da un fan?
Di solito da loro si cerca supporto, anche on line e … soldi attraverso l’acquisto dei prodotti o servizi!

Secondo Brogan i membri di una community sono molto più cool perché oltre a essere persone alla pari possono anche essere coinvolti come esperti e si può imparare da loro.

Per riuscire a nutrire e incentivare relazioni da community è importante pensare in 3 dimensioni:

  • Ciò che offro può aiutare gli altri?
  • Chi conosco può essere d’aiuto a questa persona?
  • Come posso lavorare meglio per questa persona?

Ti capita spesso di pensare così?
Una metafora di questa visione è secondo me la User Experience, si mette la persona al centro e si valutano le sue esigenze, non per opportunismo, ma per ascoltare e creare una relazione win win, in cui tutti vincono.

Brogan dà un po’ di consigli per riuscirci:

  •  tieni un semplice database, anche usando evernote, in cui scrivere liste di contatti, informazioni e ciò di cui potrebbero avere bisogno
  • impara a guardare le persone negli occhi mentre parli con loro e ricorda i loro nomi
  • fai del tuo meglio per passare del tempo con tutti quelli che si fermano un po’ di più (ad un evento di formazione o una conferenza ad esempio)
  • se sei in un circolo di persone a parlare sii inclusivo e permetti anche ad altri di ascoltare e dire la loro
  •  ricorda che sei al servizio della community, non ne sei la guida
  • non serve seguire tutti i follower ma se ti scrivono va sempre risposto
  • avere una fan page implica aderire al concetto di fan. Se proprio lo vuoi fare cerca di pubblicare direttamente tu qualche volta e non solo delegare
  • mostrare il “Dietro le quinte” è per fan ” mentre “Be part of the Story” è per coinvolgere le persone della community
  • più sono i modi con cui ti connetti agli altri alla pari più è community e non “te stesso”
  • sii umile, verifica ogni giorno di non esserti messo su un piedistallo

Quindi adesso cercati fan se li vuoi oppure rendi il mondo migliore partecipando a una community di cui ti puoi prendere cura!

Se il tema ti interessa un’ottima lettura di approfondimento è Non mangiare mai da solo di Keith Ferrazzi.

 

Credit for Image: http://faceblog.blogosfere.it/

Commenti