Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook


Lanciata nell’aprile del 2011 Viddy è un’applicazione gratuita – disponibile su iTunes per iPhone, iPod touch e iPad – che permette di immortalare, editare, aggiungere filtri e condividere video clip, i “Viddys” appunto.

Sembra che Viddy con i sui 26 milioni di utenti rappresenti la tendenza del momento, da capire se solo moda passeggera o vero e proprio game changer. Così come avviene già con le foto e il loro alto potere di condivisione, infatti, questa applicazione per la condivisione e l’editing video vuole rendere i video più virali di quanto già non lo siano con due special feature: la durata di 15 secondi e la possibilità di editare i contenuti aggiungendo filtri, effetti cinematografici e musica per rendere le clip più coinvolgenti. Aggiungiamo il fatto che possiede degli strumenti built-in per condividere quanto si è creato con i propri amici e il gioco è fatto.

Viddy sta facendo proseliti coinvolgendo milioni di comuni mortali e un certo numero di Vip e celebrità. E le aziende che ne pensano? Diamo un’occhiata a qualche storia di successo analizzando il recente articolo apparso su Mashable.

Forse perché per una naturale diffidenza nei confronti dei video i brand non si stanno buttando in massa in questo “nuovo” network sociale. Tuttavia, ci sono alcuni account Viddy di società early adopter che vale la pena di osservare più da vicino.
Partendo da 6 esempi di brand pionieri scopriamo in quale modo le società possono sfruttare le potenzialità di quest’applicazione in modo intelligente.

1. DVF

Il brand fashion Diane von Furstenberg è un grande utilizzatore di questa piattaforma di social video.
Oltre a caricare mini-clip di Diane, DVF ha lavorato a braccetto con Viddy in occasione della Mercedes Benz Fashion Week. Lo staff di DVF ha usato l’applicazione per filmare i preparativi dello show, mentre si incontravano le celebrità. Le immagini dell’evento sono state poi postate sulla pagina Facebook di DVF.
Dare ai fan la possibilità di sbirciare su cosa succede dietro le quinte vuol dire saper sfruttare saggiamente le potenzialità di questo formato di video brevi che permette di godere di un contenuto speciale money can’t buy e di un accesso speciale al brand che si ama.

2. Red Bull UK

Ha creato da poco un account e caricato solo qualche “viddys” ma tutti da guardare, sempre molto in linea con il messaggio del noto brand beverage legato allo sport di azione, come con lo shooting del recente Empire of Dirt BMX contest.
Ciò che balza agli occhi è un contenuto altamente emozionale, condivisibile, dall’ editing eccellente a tal punto che sembra che questo brand abbia trovato in Viddy un matrimonio perfetto.

3. General Eletric

La celebre società di Fairfield sta facendo ricorso a Viddy con una selezione di clip molto ben fatte che ci mostrano cosa si cela dietro l’azienda e la sua tecnologia. Ci sono per ora solo 4 video ma si adattano perfettamente al formato di 15 secondi tipico di Viddy perché consentono di avere una visione privilegiata del brand in un formato accessibile e simpatico che ben si adatta al target giovanile di questo social network, a differenza dei video più lunghi di stampo educational che si trovano su YouTube.

4. Warner Bros Records

Warner Bros Records sta saggiando il terreno di Viddy. Ha creato una dozzina di clip che presentano un solo artista: il rapper Waka Flocka Flame. Si tratta di riprese dietro le quinte di video musicali che risultano sorprendenti ed efficaci in virtù dei filtri e degli effetti musicali di cui dispone l’applicazione. La Warner forse potrebbe creare account separati per i diversi artisti e mantenere l’account principale per una selezione dei “Best of”.

5. Southwest Airline

La nota compagnia aerea statunitense ha caricato una serie molto varia di contenuti usando Viddy per ospitare concorsi e gare tra i fan chiedendo agli utenti di creare viddys sul tema Southwest con la possibilità di vincere biglietti di andata e ritorno per il Sundance Film Festival. Con l’aggiunta di contenuti nuovi ogni settimana Southwest sta utilizzando la piattaforma per ampliare la propria batteria di strumenti social approfittando delle caratteristiche uniche che Viddy può offrire ai brand.

6. The Muppets

Infine The Muppets, non certo nuovo ai social media, che è stato tra i primi a salire a bordo della piattaforma. Prima dell’uscita del filmThe Muppets lo scorso novembre, il brand della Disney si è alleata con Viddy per un pacchetto di produzione ricco di contenuti ed effetti speciali con l’obiettivo appunto di presentare i Muppets. Le clip dall’alto contenuto di con-divisibilità presentano ciascuna un personaggio e sono state anche postate online per migliorare e amplificare la promozione del film. In questo caso abbiamo un esempio di come la partnership con Viddy possa risultare particolarmente efficace ed eccitante per le società che attraverso una serie di clip teaser vogliono anticipare il lancio di un nuovo prodotto.

Curioso capire che direzione prende il fenomeno Viddy, se e come viene usato e gli sviluppi della piattaforma mentre è in costante aumento il numero di coloro che entrano a far parte di questa nuova comunità.
Voi cosa ne pensate? Come possono anche i brand di casa nostra sfruttare le potenzialità di questa applicazione? Ritenete che l’applicazione sia potenzialmente rivoluzionaria?

Commenti