Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Belmonte, oggi realtà del mondo fashion e lifestyle, è il tipico esempio di azienda del Nord Est fondata in un contesto familiare e cresciuta con il tempo.
Dimostratasi capace di mantenere ed accrescere la proprie quote di mercato in un periodo difficile per tutto il settore, ha recentemente deciso di potenziare il Web Marketing attraverso azioni di Social Media e Search Engine Optimization.

Ne parliamo con Alessandro Bellini, CEO di Belmonte

Buongiorno Sig. Bellini. Ci vuole raccontare, per cominciare, come nasce la vostra azienda?
Certo. Belmonte nasce nel 1938 da una piccola attività familiare gestita dai nonni. Col tempo e attraversando varie fasi di sviluppo, siamo diventati una realtà con 70 punti vendita monomarca sparsi sul territorio nazionale, 420 rivenditori autorizzati e molti clienti stranieri che hanno imparato ad apprezzarci.
Inizialmente la produzione era incentrata sulla camicia uomo ma un po’ alla volta abbiamo voluto ampliare il nostro assortimento con la maglieria e gli accessori. La camiceria donna è arrivata in una fase piuttosto recente, si è guadagnata però uno spazio crescente.

Ogni impresa deve guardare avanti, darsi obiettivi: qual è la vostra mission?
Dal 1938 è una soltanto: fornire ai nostri clienti capi di buona qualità al giusto prezzo.
E’ il principio a cui siamo sempre stati fedeli e che i clienti ancora ci riconoscono. Devo però ammettere che questo, oggi, sembra non essere più sufficiente.

Vuole spiegarci meglio questo concetto?
E’ semplice. Il mercato dei nostri giorni è caratterizzato da un eccesso di offerta di beni di ogni tipo, il cliente è “stordito” di offerta e fatica a ricordare qualcuno o qualcosa in particolare. Per questo il prodotto, per quanto valido, non è più in grado di costituire vantaggio competitivo. Oggi occorre distinguersi per un servizio eccellente: il nostro personale di vendita si rivolge per questo alla clientela come consulente, facendo della vendita una conseguenza, mai un obiettivo.

Come strutturate la comunicazione del vostro Brand?
Da anni sfruttiamo vari canali. Abbiamo prestato le nostre camicie a Striscia la Notizia, siamo stati in TV con spot durante le partite della Champions League, siamo comparsi su riviste di settore.
Attualmente utilizziamo parecchio le affissioni: a Padova, nostra città natale, ne abbiamo in varie zone come a Verona, ma anche a Milano, dove vogliamo essere presenti per ciò che la città rappresenta nel mondo della moda. Nello scorso autunno abbiamo trasmesso uno Spot sui monitor di molte fermate della metro milanese.

Perché puntare oggi sui Social Media?
Naturalmente perché ci crediamo! Da tempo abbiamo una pagina Facebook aziendale (oltre – ovviamente – al sito web ufficiale www.belmonte.it) che oggi conta 1700 amici, un trend in crescita e tanti contenuti caricati ogni settimana. Pensiamo di raggiungere quota 2000 per la presentazione della Collezione Autunno Inverno 2012/13. Vogliamo però spingere maggiormente sul Web.

Ci spieghi meglio…
Il tema è oggi di grande attualità. Tutti navighiamo moltissimo e ricerchiamo informazioni di ogni tipo sul Web. Si naviga per piacere, per passare il tempo, per ascoltare musica.
Vogliamo raggiungere i nostri clienti negli spazi in cui ci possono cercare, creando con loro un’interazione “multicanale” che inizi in negozio e prosegua a casa. O sull’autobus con lo Smartphone. Stiamo studiando azioni legate alla geolocalizzazione con Foursquare, presto sbarcheremo su Twitter, abbiamo un canale YouTube.
Aggiungo che dall’anno scorso i nostri cataloghi cartacei sono dotati di un QR Code che contiene il link ai video dei nostri shooting e dei relativi backstage.
Azioni di impatto e a basso costo: fattore non trascurabile in una congiuntura economica che impone prudenza.

Qual è la vostra posizione sul mondo dei blog? E’ per voi un canale strategico?
Considerando il numero di lettori possiamo tranquillamente equipararli alla carta stampata.
Il SEO però è un’attività recente in Belmonte, servirà tempo per crescere.

Previsioni per il 2012?
Davvero difficili in un contesto come quello attuale. Usciamo a marzo con la Collezione Primavera Estate e naturalmente siamo ottimisti.
Dalla nostra parte abbiamo un prezioso know how di prodotto che negli anni ci ha garantito una costante fidelizzazione di clienti vecchi e nuovi che, una volta acquistato un capo Belmonte, difficilmente restano delusi.
La vera sfida forse è comunicare efficacemente tutto questo.

Cosa riservi il mercato in un contesto così ricco di variabili davvero nessuno lo sa, Belmonte sembra però avere le idee chiare, ed uscirà a Marzo nei propri negozi con la Collezione Primavera Estate 2012.

Commenti