Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Una delle prime mansioni che ho dovuto affrontare in azienda è stata quella relativa alla scrittura di newsletter (da diffondere tramite portali) press release e comunicati stampa (da spedire per lo più via mail).

Compito all’apparenza semplice, ma che se affrontato da neofita può portare a clamorosi errori. Nessuno infatti mi aveva insegnato l’arte della comunicazione di impresa.

L’errore cui si va incontro è quello di slegare il contenuto dallo strumento che si sta usando, rendendo vano lo strumento stesso. Semplificando: se ho una mail devo cercare di essere quanto più sintetico possibile, spaziando i vari paragrafi e aggiungendo link (molto efficaci), cercando di non appesantire una mail (deve pesare sui 50kb max) e senza preoccuparmi di inserire elaborazioni grafiche, per lo più poco gradite.

Ci sono diversi volumi e manuali che spiegano come scrivere sul web, ma ritengo che una delle fonti libere “da sfruttare” per implementare le proprie conoscenze sia il sito mestiere di scrivere.
Mestiere di scrivere, nella sezione “scrivere per il web raccoglie molti consigli, utili per la scrittura aziendale legata al web. Il fatto di scrivere in un blog e di averne uno personale infatti non comporta necessariamente la completa padronanza dello strumento. La formattazione del testo, il font, lo schema visivo con il quale si espone il testo sono tutti elementi che sembrano banali ma che fanno la differenza, e che solitamente non si considerano.

Altra sezione a mio avviso fondamentale del sito è quella intitolato “al lavoro” e più in specifico a come si redige un “company profile”.

Annotazione finale: è chiaro che senza contenuti saper maneggiare bene uno strumento diventa poco proficuo: ciò che oggi si ricercano sono appunto i contenuti e non le trovate grafiche.

Per cui mail, newsletter, e-magazine, il comunicato stampa o qualsiasi forma di comunicazione aziendale se non ha niente da dire verrà recepito come tale dal cliente o destinatario del messaggio.

In ufficio si ha poco tempo, le mail sono molte, le cose da fare altrettante: comunicate se c’è qualcosa da comunicare, altrimenti il rischio è quello di infastidire il vostro destinatario. E quando comunicate, fatelo in maniera efficace: mestiere di scrivere può aiutarvi se pensate che i consigli che avete ricevuto in azienda siano poco esaustivi, o al contrario, se si dà per scontato che voi siete già in grado di farlo.

Gianluca Marconato per Marketingarena.it

immagine: netmar.it

Commenti