Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Questa riflessione nasce dopo diverse discussioni sullo stesso argomento fatte con studenti, professori e blogger. Come si promuove un blog?
E’ sicuramente vero che il blog nasce come diario elettronico e nessuno off line andrebbe ad appendere le pagine del proprio diario per la strada, ma su internet è tutto diverso. Siamo sempre più tentati di cercare il nostro nome su google, il sottile piacere di vedere il contatore del blog in tripla cifra è assoluto e innegabile, ecco perchè ci diamo da fare per far conoscere il nostro pensiero. Il motivo è in parte anche nobile, sentendo quello che gli altri pensano a proposito di spunti da noi lanciati possiamo crescere e arrivare a discussioni intellettualmente stimolanti, ma di certo, nel nostro piccolo, il successo ci fa piacere. Discutevo oggi con Luca Crivellaro a proposito di quali possano essere le 5 chiavi per il successo e la diffusione di un blog.
Ecco quelle che ho elencato, solo la prima è anche la più importante, le altre sono in ordine sparso:

1) QUALITA’ DEI CONTENUTI
Senza la qualità non si va da nessuna parte, ne sono assolutamente convinto. Portare una persona sul blog o sul sito può non essere impossibile, farla tornare è un’impresa e la “concorrenza” è molta, se non scrivi cose interessanti sei fuori

2) AGGREGATORI
Noi, ma anche altri blogger famosi, ci siamo aiutati spesso con aggregatori di notizie quali oknotizie, segnalo, wikio. Si tratta di interessanti raccolte “user-generated” che portano in prima pagina le notizie più interessanti secondo un meccanismo premiante assolutamente condiviso e in mano agli utenti. Le notizie che piacciono di più sono anche le più in vista.

3) LINK
Da quando marketingarena è linkato dal sito ufficiale della facoltà di economia di Venezia e da altri siti importanti (magari ce lo meritiamo anche) le visite sono di certo aumentate

4) RAPPORTI COI BLOGGER
Ci sono alcuni blogger che per noi sono molto importanti, potremmo chiamarli amici, parlano di noi, mettono dei remind, lasciano commenti. Questi sono per noi contatti preziosi, non tanto per i link in entrata, quanto per il fatto che tengono viva la discussione e partecipano alla nostra avventura. Il risultato è comunque anche promozionale

5) MAILING LIST
Questo strumento da noi non viene utilizzato ma è sicuramente molto potente e assicura un x% di redemption e visite. L’importante è non trasformare la mailing list in una spammata ma il fatto di segnalare i propri articoli è stimolante e genera ritorni

Con queste 5 chiavi non abbiamo detto molto di nuovo ma riportare a livello operativo quella che è stata anche la nostra esperienza mi è sembrato utile. Credo che i momenti critici per un blog stiano nei primissimi giorni fino ai 2-3 mesi di stallo senza crescita, molti si stancano e abbandonano, aiutarsi con un pò di self marketing a costo zero potrebbe far bene. In questa breve disamina non compaiono i motori di ricerca solo perchè la nostra esperienza non li vede protagonisti, è chiaro che lavorare anche su quelli con il blog sarebbe di assoluto interesse ma forse parazialmente più complesso. Il nostro blog solo ora vede alcuni risultati in termini di motori, di certo non sono uno strumento di lancio visto che nella prima fase di esistenza i motori (se non li chiami con un pay per clic) se ne fregano parecchio 🙂

Giorgio

Commenti