Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Il mini-sito http://www.fiat500.com/ è stato un successo. In questo post si propone:
· Un accordo da parte di Fiat con Ea Games per una versione di “Need for Speed” (il famoso videogame di corse), oppure con Namco per la saga “Gran Turismo” in cui giocare con la propria 500 personalizzata, al fine di migliorare la ”customer satisfaction” (soddisfazione del cliente) e la (web)brand loyalty (fedeltà alla marca…in questo caso al sito)
· Di pensare e sondare il mercato statunitense, che potrebbe essere un’opportunità da non sottovalutare.
· Di pensare a strategie di product placement

“500 wants you!”: 500 ti vuole è il claim dell’ormai celebre mini-sito Fiat dedicato al prossimo, ma già attesissimo modello che si ispira alla storica utilitaria italiana del passato.
Di questo sito dedicato a 500 se ne parla da parecchio e ormai si sa già tutto: è veramente ben congegnato e ha raggiunto (almeno credo!) tutti gli obiettivi prefissati.

In questo caso faccio un esercizio aggiuntivo e lancio delle proposte agli uomini marketing Fiat, per sfruttare fino in fondo il potenziale del sito:
o Proporrei ai marketing manager Fiat di pensare a una collaborazione con la software house “Ea Games” per far sì che nel prossimo “Need For Speed” [oppure Namco con Gran Turismo o altro..] gli utenti che hanno personalizzato (e registrato nel sito!!) la propria 500 possano gareggiare virtualmente con la stessa e di registrare poi i vari record nel sito. Se l’operazione fosse possibile porterebbe molti più utenti a registrarsi e si aumenterebbe la loyalty al sito. Non so il costo di tale operazione.
o Altrimenti, sempre con l’ausilio di una software house (penso sempre a Ea Games dato che il menù per personalizzare la 500 nel sito si ispira abbastanza chiaramente a quello di “Need for Speed” ) si potrebbe pensare a una versione customizzata su misura: un Need for Speed, da giocare online – fa molto community- il cui cd d’installazione verrà fornito gratuitamente a tutti coloro che hanno eseguito il login: penserei a un’operazione natalizia, o comunque a sorpresa per ringraziare chi ha deciso di registrarsi, per aumentare la fedeltà, e per aumentare l’awareness (Mini, mi sembra nel 2003 aveva eseguito un’operazione di co-marketing con Bauli simile: chiunque si fosse solamente registrato al sito ricevette a Natale un cilindretto marchiato Mini con all’interno un mini-panettone Bauli).
Cercherei inoltre di indagare le potenzialità del modello nel mercato americano:
o 500 è un simbolo del Made in Italy nel mondo: penso alla pubblicità della Birra Nastro Azzurro con la fantastica 500 gialla che scorazza per le vie di New York (possibilità di co-branding per un product placement in una nuova campagna pubblicitaria), oppure al cartone animato Lupin (utilizzava una riconoscibilissima utilitaria italiana)
o è vero che gli U.S.A sono il mercato dei Suv mastodontici, più prossimi per dimensioni a camion che a vetture dalle dimensioni europee, tuttavia qualche buon indizio io non lo sottovaluterei. Penso a Smart, la microcar Mercedes, che ha ritrovato un’inaspettata “nuova primavera” al di là dell’oceano, dopo essere stata un flop commerciale in Europa, riscontrando un discreto successo solo in Germania e in Italia. Sembra infatti che la Fourtwo da quando è stata vista nel film “Il codice da Vinci” abbia ingolosito la platea statunitense: Woody Allen nel suo ultimo film “Scoop” utilizza una Smart, portando beneficio all’immagine già di suo snob della mini-utilitaria: se effettivamente Smart verrà accettata negli U.S.A., come sembra (si vocifera a un boom inatteso di richieste! à tuttavia da verificare: può essere che sia solo un fuoco di paglia) perché non pensare a un’operazione simile per 500, che dal canto suo può sfruttare un’immagine ben più accettata? Fiat ha già piazzato Panda nell’ultimo film della serie “007”: la strategia di product placement penso sia facilmente sfruttabile per 500: basta cercare un potenziale film di successo, o un film di nicchia abbastanza snob da far tendenza à personalmente opterei per una commedia brillante [americana], anzi meglio: un remake dei film italiani che tanto piacciono agli americani à effetto nostalgia “ bella vita”, “vacanze romane” ricreare quel tipo di atmosfera (al limite questo è un consiglio per una campagna pubblicitaria). à [sinceramente del film “The Italian Job” [remake di un altro film anni ’50) ricordate la trama del film o le Mini personalizzate?! Per i maschietti: ho detto la trama, non le curve di Charlize Theron!!)

Gianluca Marconato per marketingarena

Commenti