Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook

Questo è il nuovo spot di Sony per i televisori della linea BRAVIA. Grandi discussioni sui blog a proposito della componente virale di questo sito. Se Totanus.net arriva a scomodare l’essenza del viral puro, l’attento e puntuale marketing routes preme di più sulla componente artistica dello spot e sulla caratterizzazione cool dell’agenzia che l’ha realizzato (e che ha realizzato anche il fantastico spot con le palle che scendono per S.Francisco). Questo il sito creato dall’azienda per l’occasione.

Detto questo secondo me c’è un pò da discutere in merito, la mia prima impressione alla visione di questo spot (bellissimo), è stata l’arte. Sicuramente non siamo di fronte a una campagna di marketing virale perchè questo è uno spot TV e anche se la propagazione via Youtube è incentivata o comunque ben vista dall’azienda, non ho notato un “send to a friend” (sempre più inutil) o qualsiasi componente che stimoli l’interattività nel sito (tranne un’area download e i feed rss). Non fraintendetemi, per me questa è arte, ma non è marketing virale. La propagazione dello spot poi può esserlo, infatti sono qui a parlarne.

Passando alla pubblicità in sé, io credo che possa attirare l’attenzione anche in una tv satura e ormai inutile come mezzo per il 50% degli spot. Mi vengono in mente i grandi spot da swatch a nike, quelli che quando lo passano non cambi canale, anzi chiami la mamma a vederlo. Per me insomma questa è arte pura, se poi se ne parla è perchè è bella, ma tutto questo sarebbe stato possibile anche 20 anni fa quando la parola virale era associata a ben più pericolose infezioni 🙂

Ho parlato spesso di marketing virale, anche in un pdf piuttosto leggibile a mio avviso che riassume un pò lo stato dell’arte (3 mesi fa) sul viral marketing, è stato divertente rileggerlo e vedere che questo boom dei video.. un pò l’avevo previsto, se volete saperne di più scaricatelo e mandatemi una mail.

Giorgio Soffiato

Commenti