Email this to someoneBuffer this pageTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Facebook


Due settimane fa vi avevo parlato del Suv della casa cinese Shuanguan, copia spudorata ma per certi versi interessante della ben più nota Bmw X5. Inoltre, vi avevo parlato qualche tempo prima anche di un caso di finte multe sotto il parabrezza, a Bassano…bene, oggi uniamo i due argomenti! Non posso infatti rimanere insensibile alla notizia che proviene direttamente da Londra: una finta contravvenzione sotto il tergicristallo di molti Suv nel centro di Londra. Il foglietto era firmato “Alliance against urban 4×4” e avvisava di “Non pagare adesso. Saranno i nostri figli e nipoti a pagare per la nostra dipendenza dai combustibili fossili”. Sul retro del biglietto invece comparivano i numeri forniti dal governo sul mercato dei carburanti, oltre alla quantità di emissioni dei fuoristrada più venduti e la differenza con un’auto familiare tradizionale o una minicar.
Il responsabile, Blake Ludwig, spiega che si tratta di un vero spreco di risorse dato che questi veicoli, che potrebbero essere davvero utili come fuoristrada, sono in realtà utilizzati come reali 4×4 solo in un misero 5 % dei casi. E addirittura, esemplificando le dimensioni dello spreco, Ludwig prosegue sottolineando come guidare uno di questi giganti per un anno significhi sprecare più energia che si perderebbe lasciando il frigorifero aperto per 7 anni!!!
Pare essere una leggenda metropolitana poi l’idea di sicurezza connessa ai Suv, che in realtà sono delle vere mine vaganti per pedoni e ciclisti. Sarò breve, non mi dilungherò sui dati, che potrete trovare ovunque in internet.
Restando in tema, vi propongo però questo sito promosso da Legambiente: Il sito è molto semplice e spoglio, però comunica efficacemente le sue intenzioni e soprattutto propone alcune interessanti iniziative gratuite: si può scaricare agevolmente il dossier preparato per la campagna, si possono fare segnalazioni e proposte che verranno pubblicate e si possono scaricare due loghi da stampare su carta adesiva. Viene seguito uno “spirito” di marketing virale attraverso questi adesivi prodotti in casa che, per quanto non elaborato, non mi aspettavo assolutamente da Legambiente!

Per concludere: il problema Suv forse non può essere risolto eliminando questo tipo di mezzo (non sarebbe giusto), però il problema esiste in termini di eccessivo impatto ecologico e quindi è un dovere, a mio avviso, fare qualcosa di concreto! Altrimenti il nostro futuro va in fumo…

Fonte: Repubblica.it

Luca Crivellaro per Marketingarena

Commenti